The Man Who Played God

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Man Who Played God
Titolo originale The Man Who Played God
Lingua originale inglese, francese
Paese di produzione USA
Anno 1932
Durata 80 min (9 rulli)
Colore B/N
Audio sonoro Mono
Rapporto 1,37 : 1
Genere drammatico
Regia John G. Adolfi
Soggetto Gouverneur Morris da un lavoro teatrale di Jules Eckert Goodman
Sceneggiatura Julien Josephson e Maude T. Howell (adattamento)
Produttore Darryl F. Zanuck (non accreditato)
Produttore esecutivo Jack L. Warner (non accreditato)
Casa di produzione Warner Bros. Pictures
Fotografia James Van Trees
Montaggio William Holmes
Musiche Leo F. Forbstein
Scenografia Jack Okey
Costumi Earl Luick
Trucco Perc Westmore
Interpreti e personaggi

The Man Who Played God è un film del 1932 diretto da John G. Adolfi. La sceneggiatura è di Julien Josephson e Maude T. Howell ed è basata su un lavoro del 1914 The Silent Voice di Jules Eckert Goodman, adattamento di un racconto di Gouverneur Morris.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante un concerto privato in occasione della visita di un monarca, il pianista Montgomery Royale viene leso all'udito a causa della bomba fatta esplodere nel tentativo di assassinare il sovrano straniero. Per via dell'incidente egli decide di trasferirsi, insieme alla, notevolmente più giovane, fidanzata, Grace Blair, a New York dove abita un'amica di sua sorella, Mildred Miller.
Dopo il trasferimento egli è depresso e vorrebbe togliersi la vita, quando scopre che può leggere le labbra delle persone e “sentire” in questo modo ciò che dicono. Egli passa quindi le sue giornate osservando con un binocolo la gente che passeggia per Central Park dalla finestra del suo appartamento.
Così viene a conoscenza dei problemi della persone e cerca di aiutarle in modo anonimo. Egli è talmente assorto da questo gioco che si sente come un Dio onnipotente e benevolo (da qui il titolo del film), ma le sue azioni sono inevitabilmente correlate da sotterfugi e bugie.
Un giorno Montgomery è testimone di una conversazione tra Grace e Harold Van Adam, durante la quale ella dice al giovane che lo ama, ma non può lasciare Montgomery a causa del suo handicap.
Commosso dalla generosità del suo sacrificio, Montgomery le parla e finisce per rompere la relazione e la lascia libera di seguire il suo cuore.
Montgomery continua ad agire come un filantropo, ma il suo atteggiamento è cambiato e le sue motivazioni diventano sempre più altruistiche.
Infine, si avvicina a Mildred, che ha sempre amato e i due trovano la felicità l'uno nell'altra.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Le riprese del film, prodotto dalla Warner Bros., iniziarono il 30 novembre 1931 negli studi Warner di Burbank, al 4000 del Warner Boulevard. Il direttore della Vitaphone Orchestra era il maestro Leo F. Forbstein, mentre il pianista era Salvatore Santaella (non accreditato).

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla Warner Bros. Pictures e dalla The Vitaphone Corporation, il film uscì nelle sale statunitensi il 20 febbraio 1932.

Date di uscita[modifica | modifica sorgente]

IMDb

  • USA 20 febbraio 1932
  • Francia 5 dicembre 1932
  • Portogallo 12 febbraio 1937

Alias

  • La oculta providencia Spagna
  • Mannen som spelade gud Svezia
  • O Regresso Duma Alma Portogallo
  • The Man Who Played God Francia
  • The Silent Voice UK

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema