Tamàrrud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Il movimento del Tamàrrud (in arabo: تمرد, "ribellione"), che in dialetto egiziano viene pronunciato tamarrod, è un movimento egiziano di opposizione all'ex presidente d'Egitto Mohamed Morsi. Il movimento ribelle, nato il 28 aprile 2013, ha raccolto una vasta partecipazione popolare, e ha annunciato di aver raccolto oltre ventidue milioni di firme per chiedere la destituzione del presidente Morsi e per ottenere elezioni anticipate. Il movimento, inoltre, propugna l'istituzione di un governo tecnico in attesa di nuove elezioni. Il loro sito ufficiale è stato redatto in quattro lingue.

Il 3 luglio 2013, di fronte al movimento di protesta, Mohamed Morsi è stato rimosso dalla carica da un colpo di stato messo in atto dall'esercito egiziano, e sottoposto a misure restrittive della libertà, a poco più di un anno dalla sua elezione, nel 2012 avvenuta nelle file del Partito Libertà e Giustizia, espressione dei Fratelli Musulmani[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Morsi agli arresti domiciliari, Rai News 24, 3 luglio 2013

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica