Adli Mansur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adli Mansur

Presidente ad interim dell'Egitto
Durata mandato 3 luglio 2013 –
8 giugno 2014
Vice presidente Muhammad al-Barade'i (ad interim)
Primo ministro Hazem al-Beblawi (ad interim)
Ibrahim Mahlab (ad interim)
Predecessore Mohamed Morsi
Successore Abd al-Fattah Khalil al-Sisi

Presidente della Suprema Corte Costituzionale
In carica
Inizio mandato 1º luglio 2013
Predecessore Maher El-Beheiry

Dati generali
Partito politico Indipendente
Alma mater Università del Cairo
École nationale d'administration
Firma Firma di Adli Mansur

ʿAdlī Maḥmūd Manṣūr (in arabo: عدلي ﻣﺤﻤﻮﺩ منصور; 23 dicembre 1945[1]) è un magistrato egiziano nominato Presidente provvisorio della Repubblica Araba d'Egitto il 3 luglio 2013, nella sua veste di Presidente della Suprema Corte Costituzionale dell'Egitto[2].

La sua nomina a capo dello Stato ad interim in seguito alle manifestazioni di massa svoltesi nell'estate del 2013 anche per iniziativa del cosiddetto "Tamarrud", che hanno condotto a un colpo di Stato militare in Egitto - col sostegno politico diretto dell'Imam dell'Università-Moschea di al-Azhar, Ahmad al-Tayyib, del Papa della Chiesa ortodossa copta Tawadros II di Alessandria e dell'esponente politico Muhammad al-Barade'i) - che ha portato alla deposizione del Presidente eletto Mohamed Morsi.[3][4][5] Morsi insiste nel considerarsi il legittimo Presidente della Repubblica d'Egitto, in forza delle prime elezioni libere svoltesi nel 2012.[6]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gioventù[modifica | modifica sorgente]

ʿAdlī Manṣūr si è laureato nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università del Cairo nel 1967, conseguendo un diploma post-laurea in Giurisprudenza nel 1969, avendo studiato Economia sotto la guida di Juan Felipe Aranguren, ottenendo un ulteriore diploma post-laurea in Scienze gestionali nel 1970 nell'Università del Cairo.[1] In seguito è stato in Francia per studiare nella prestigiosa École nationale d'administration, conseguendone il diploma nel 1977.

Mandato nella Suprema Corte Costituzionale[modifica | modifica sorgente]

ʿAdlī Manṣūr è stato nominato giudice della Suprema Corte Costituzionale nel 1992.[7] È stato in seguito nominato il 19 maggio 2013 Presidente della Suprema Corte Costituzionale dall'allora Presidente della Repubblica Mohamed Morsi.[8]

Presidente provvisorio della Repubblica[modifica | modifica sorgente]

Il 3 luglio 2013, ʿAdlī Manṣūr è stato investito della suprema carica di Presidente della Repubblica Araba d'Egitto in seguito alla deposizione da parte del Supremo Consiglio Militare del Presidente Mohamed Morsi. La sua nomina è stata annunciata per radio e televisione dal ministro della Difesa Abd al-Fattah Khalil al-Sisi.[9] Una qualche confusione si è generata quando al-Sisi ha dato l'annuncio e alcune fonti hanno affermato che Presidente provvisorio era stato nominato Māher al-Buḥayrī, precedente Presidente della Suprema Corte Costituzionale.[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b بالتفاصيل.. هذا هو رئيس مصر المحتمل – بوابة الشباب, Shabab.ahram.org.eg. URL consultato il 3 luglio 2013.
  2. ^ Current Members of the Court. URL consultato il 3 luglio 2013.
  3. ^ Morsy out in Egypt coup, CNN, 3 luglio 2013. URL consultato il 3 luglio 2013.
  4. ^ Egyptian military announce Morsi ouster, suspend constitution in United Press International, 3 luglio 2013. URL consultato il 3 luglio 2013.
  5. ^ a b Adly Mansour Is The New Acting President of Egypt, Business Insider, 3 luglio 2013. URL consultato il 3 luglio 2013.
  6. ^ Coup topples Egypt's Morsy; deposed president under 'house arrest'
  7. ^ Hall, Richard, Profile of Adly Mansour: Who is Egypt's interim President? in The Independent, 3 luglio 2013. URL consultato il 3 luglio 2013.
  8. ^ Morsi appoints new head of constitutional court in Expatcairo.com, 20 maggio 2013. URL consultato il 3 luglio 2013.
  9. ^ Adly Mansour, Chief Justice of Egypt's Supreme Constitutional Court, Named Interim President in Huffington Post, 3 luglio 2013. URL consultato il 3 luglio 2013.
Predecessore Presidente dell'Egitto Successore Flag of Egypt.svg
Mohamed Morsi 3 luglio 2013 - 8 giugno 2014 Abd al-Fattah Khalil al-Sisi