Susan Kare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Susan Kare (Ithaca, 6 aprile 1954) è una designer statunitense.

Ha realizzato molti degli elementi dell'interfaccia grafica del primo Macintosh negli anni ottanta.

È la sorella dell'ingegnere aerospaziale Jordin Kare. Si è diplomata alla Harriton High School nel 1971 e ha conseguito un ulteriore titolo (bachelor) al Mount Holyoke College. Si è laureata con lode alla New York University nel 1978. Successivamente si è trasferita a San Francisco e ha lavorato per il museo di arte moderna.

Dal 1983 inizia a lavorare per la Apple chiamata dall'amico Andy Hertzfeld. Disegnò molti dei font, delle icone e degli elementi grafici del Mac OS. La sua capacità si apprezza dalle icone, che pur con pochi colori e una bassa definizione rendono molto bene l'idea di ciò che rappresentano.

È una pioniera della Pixel Art e i suoi lavori più famosi nel mondo Apple sono il font Chicago (utilizzato recentemente nell'interfaccia dell'Apple iPod), il fonts Geneva, Clarus il Dogcow, il Mac felice (il computer sorridente che ha accolto gli utenti durante l'accensione per 18 anni, fino alla versione 10.2 dove è stato sostituito da il logo dell'Apple) e il simbolo del tasto comando sulla tastiera Apple (conosciuto anche come tasto Apple).

Dopo aver abbandonato Apple nel 1985 è stata uno dei primi dieci impiegati della NeXT e dal 1988 ha lavorato come direttrice creativa indipendente riscuotendo un notevole successo. Ha disegnato parte dell'interfaccia grafica di Windows 3.1 (tra cui le carte del celeberrimo Solitario), di OS/2 e di Nautilus, un programma di file manager integrato nel progetto GNOME ma di proprietà di una ditta esterna.

Il negozio all'interno del MOMA di New York City vende borse e taccuini progettati seguendo i suoi disegni.

Dal 7 febbraio 2007 ha prodotto le icone per i "regali" virtuali presenti su Facebook. Inizialmente i profitti ricavati dalle vendite venivano destinati alla fondazione Susan G. Komen for the Cure per combattere il cancro al seno. Dopo la giornata di San Valentino, i regalini sono stati modificati includendo nuovi e limitati doni non inerenti alla festa dell'amore.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 69991993

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie