Stolberg-Wernigerode

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Castello di Wernigerode

Stolberg-Wernigerode fu una Contea nell'attuale Sassonia-Anhalt, in Germania, presso la regione di Harz, attorno a Wernigerode. I conti di Werningerode si estinsero nel 1429 e le loro terre vennero ereditate, per legge salica, dai conti di Stolberg - Conti sovrani del Sacro Romano Impero dall'XI secolo-, creando il nuovo titolo di Stolberg-Wernigerode.

Nel 1538, seguendo la tradizione degli stati tedeschi che ignoravano la primogenitura, in favore di un'equa divisione dei territori tra tutti i figli del defunto, una linea cadetta, gli Stolberg-Stolberg, venne creata come partizione dello Stolberg-Wernigerode. Venne diviso molte volte: in se stesso e nello Stolberg-Ortenberg nel 1572; in se stesso e nello Stolberg-Stolberg nel 1638; in se stesso e nello Stolberg-Islenburg nel 1672 e infine in se stesso, nello Stolberg-Gedern e nello Stolberg-Schwarza nel 1710.

NEl 1714, il Conte Cristiano Ernesto consegnò le sue forze militari e la sua indipendenza al Re di Prussia, anche se rimase subordinato al governo sul territorio come Conte. Nel 1815, Stolberg-Wernigerode passò definitivamente alla Prussia, anche se i conti ne mantennero i diritti di sovranità sino al 1876.

Conti di Wernigerode e Stolberg-Wernigerode[modifica | modifica sorgente]

Dalle origini alla secolarizzazione (1231–1815)[modifica | modifica sorgente]

Dal 1815[modifica | modifica sorgente]

  • Ottone
  • Cristiano Ernesto
  • Botho (m. 1989)
  • Cristiano Enrico (m. 2001)
  • Filippo Costantino