Graf (titolo nobiliare)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Graf è un titolo storico della nobiltà tedesca, che definisce un particolare rango che, qualora sia adoperato da solo, equivale a Conte, a sua volta derivato dal latino comes.

Nel Sacro Romano Impero è stato combinato con altre parole che indicano una qualsiasi giurisdizione o area di responsabilità, accompagnata da concessioni speciali di autorità o di rango nobiliare, fino alla fine del regime feudale. Ecco un elenco :

  • Alt = vecchio, antico o originale (e quindi « venerabile ») : Altgraf. Per esempio, il Casato dei Altgraf zu Salm.
  • Burg = borgo (fortificato), castello o fortezza : il Burggraf (in italiano, burgravio)
  • Land = paese : il Landgraf, che ha ottenuto il suo feudo direttamente dal sovrano (in italiano, langravio)
  • Mark = marca (provincia di frontiera, a est come la Prussia; a ovest come Valenciennes) : il Markgraf (in italiano, margravio o marchese).
  • Pfalz = palazzo del sovrano : il Pfalzgraf (in italiano, conte palatino), che riceveva il suo incarico come feudo suzerain[1], e assumeva un titolo di rango tra i duchi).
  • Rau = rugoso (originariamente nuovi territori montagnosi - quindi disabitati e incolti) : il Raugraf (in italiano, Raugravio o Rugravio)
Essi sono noti dal X secolo, possedevano le città di Alzey, Germersheim, Creutznach, Simmern, Rockenhausen, Beimberg, che formarono quello che veniva chiamato Raugraviato. Le loro proprietà passarono in parte agli elettori palatini del Reno. L'elettore palatino Carlo Luigi ha rinnovato nel 1667 il titolo di raugravio, in favore della moglie morganatica, Marie Luise von Degenfeld, che è stata chiamata quindi da allora Raugravina. I Raugravi hanno ancora oggi dei rappresentanti in Francia.
  • Reich = dal tedesco Reich (Impero), Reichsgraf (in italiano, Conte dell'Impero), titolo conferente uno dei ranghi più elevati dell'alta nobiltà istituita nel Sacro Romano Impero, esso forniva un elevato posto nella gerarchia su tutti gli altri nobili[2].
  • Rhein = Reno (fiume) : il Rheingraf (in italiano, Renegravio).
La famiglia dei Renegravi ha ricevuto questo titolo al tempo dell'incarico del controllo del Reno, dal momento che i Rhingrafenstein (« la Rocca dei Renegravi »), potevano inoltre istituire un diritto di passaggio sul fiume. Avevano un seggio e un voto alle diete dell'Impero, nel Collegio elettorale del Reno, e presero il titolo di ereditario di marescialli del Palatinato.
Verso il 1400, i Renegravi hanno anche ereditato il titolo e i possedimenti dei Wildgravi di Daun e Kirburg.
Nel XVI secolo essi acquisirono per matrimonio la metà della contea di Salm, enclave nel Ducato di Lorena, dove si stabilirono, e da qui il nome di Wild- e Renegravi, conti di Salm.
  • Wald = foresta (comes nemoris) : il Waldgravio
  • Wild = selvaggina (nei nuovi territori) : il Wildgravio (vedi Renegravi sopra)

Titoli comitali in varie lingue europee[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentato un elenco dell'equivalente del titolo nelle principali lingue europee.[3] La forma maschile è seguita da quella femminile e, quando esistente dalla definizione della circoscrizione territoriale.

Derivazioni etimologiche dal latino comes[modifica | modifica wikitesto]

Lingua Titolo maschile Titolo femminile / acquisito in matrimonio dal marito territorio
Inglese Earl conferito da un monarca britannico / Count si applica a tutte le altre monarchie Countess (con la stessa applicazione di Earl) Earldom per un Earl / County per un Count, ma quest'ultimo termine indica nei paesi anglosassoni anche, e decisamente piuttosto, un distretto amministrativo
Latino (medioevale, non classico) Comes Comitissa Comitatus
Ebraico רוזן (Rozen) רוזנת (Rozenet)
Albanese Kont Konthesë
Irlandese Cuntas (accanto a Iarla = inglese Earl - cfr. anche il norvegese Jarl) /Cuntaois
Francese Comte - cfr. la variante ?Comtor Comtesse Comté
Tedesco Graf Gräfin Grafschaft
Greco Κόμης (Komes) Κόμισσα (Komissa) Κομητεία (Kometéia)
Maltese Konti Kontessa
Monegasco Conte Contessa
Italiano Conte Contessa Contea, Contado, Comitato
Portoghese Conde Condessa Condado
Rumeno Conta Contesă Judetul
Catalano Comte Comtessa Comtat
Rhaeto-Romanico Cont Contessa
Spagnolo Conde Condesa Condado

Paralleli etimologici del tedesco Graf (alcuni incerti)[modifica | modifica wikitesto]

Lingua Titolo maschile Titolo femminile / acquisito in matrimonio dal marito territorio
Bielorusso Graf Grafinya
Bulgaro Граф (Graf) Графиня (Grafinya) Графство (Grafstvo)
Ceco hrabě hraběnka hrabství
Croato grof grofica grofovija
Danese Greve Grevinde Grevskab
Estone Krahv Krahvinna Krahvkond
Finlandese Kreivi Kreivitär Kreivikunta
Islandese Greifi Greifynja
Lettone Grāfs Grāfiene
Lituano Grafas Grafienė
Lussemburghese Grof Gräfin
Macedone Grof Grofina
Norvegese Greve Grevinne Grevskap
Olandese Graaf Gravin Graafschap
Polacco Hrabia Hrabina Hrabstwo
Russo Граф (Graf) Графиня (Grafinya) Графство (Grafstvo)
Serbo Grof Grofica Grofovija
Slovacco gróf grófka grófstvo
Sloveno Grof Grofica
Svedese Greve Grevinna Grevskap
Tedesco Graf Gräfin Grafschaft
Ucraino Graf Grafinya
Ungherese (Magyar) gróf grófnő grófság

In Germania il titolo era combinato con il nome della giurisdizione o del luogo del quale il nobile era responsabile, per esempio "Landgraf" - langravio, "Burggraf" - castellano (burg = castello).

Varie tipologie di Graf nella titolatura nobiliare tedesca[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni titoli di "Graf" indicavano differenti cariche all'interno dell'Impero, alcune equivalevano alle responsabilità ed ai privilegi nobiliari del titolo di conte, altri erano più alti, altri più bassi.

Tedesco Italiano Commento/etimologia
Markgraf Margravio (solo in Germania) e
(in seguito) Marchese
Mark: marca (terra di confine) + Graf
Pfalzgraf Conte palatino Pfalz: palazzo (Palazzo imperiale, poi Elettorato Palatino, quindi Palatinato) + Graf
Reichsgraf Conte dell'Impero Reich: impero (Sacro Romano Impero) + Graf
Landgraf Langravio Land: paese + Graf
Freigraf Libero Conte Frei = libero (indipendente da un feudo) + Graf; titolo eguagliabile a quello comitale oppure con funzioni più che altro legate a cariche specifiche
Gefürsteter Graf Conte Principesco Verbo tedesco per indicare l'"istituire un principato" + Graf
Burggraf Burgravio Burg (castello, borgo) + Graf
Rheingraf Renegravio Reno (il fiume Reno) + Graf
Altgraf Altgravio Alt (vecchio, di antica nobiltà) + Graf; titolo molto raro
Waldgraf Waldgravio Wald (foresta) + Graf
Wildgraf Wildgravio Wild (selvaggina) + Graf
Raugraf Raugravio Rau (disabitato) + Graf
Vizegraf Visconte Vize = vice- (sostituto) + Graf


Titoli e ranghi tedeschi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo Napoleone la Dieta tedesca riconoscerà ai capifamiglia di tale nobiltà ex-sovrana il predicato onorifico di "Altezza Serenissima" (Durlaucht) nel 1825 per i duchi, principi e principi-conti, e di "Altezza Illustrissima" (Erlaucht) nel 1829 per i capi delle antiche case di conti sovrani, includendovi anche coloro che avevano titoli onorifici in Austria.

Altri titoli riconosciuti furono quelli di "Hochgeboren" (di Illustre Nascita), "Wohlgeboren" (Benestante, Patrizio), "Erblaender" (Possidente Ereditario).

Titoli sovrani[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e territori
Titolo (Italiano) Titolo (Tedesco) Territorio (Italiano) Territorio (Tedesco)
Imperatore/Imperatrice Kaiser(in) Sacro Romano Impero Kaiserreich, Kaisertum
Re/Regina König(in) Regno Königreich
Elettore/Elettrice Kurfürst(in) Elettorato Kurfürstentum
Arciduca/Arciduchessa Erzherzog(in) Arciducato Erzherzogtum
Granduca/Granduchessa Großherzog(in) Granducato Großherzogtum
Duca/Duchessa Herzog(in) Ducato Herzogtum
Conte/Contessa Palatina Pfalzgraf/Pfalzgräfin Contea palatina Pfalzgrafschaft
Margravio/Margravia Markgraf/Markgräfin Marchesato, Marca Markgrafschaft
Langravio/Langravia Landgraf/Landgräfin Langraviato Landgrafschaft
Burgravio/Burgravia Burggraf/Burggräfin Burgraviato Burggrafschaft
Principe/Principessa Fürst(in) Principato Fürstentum
Conte/Contessa dell'Impero Reichsgraf/Reichsgräfin Contea Grafschaft
Altgravio/Altgravia Altgraf/Altgräfin Altgraviato Altgrafschaft
Barone/Baronessa dell'Impero Freiherr/Freifrau/Freiin Baronia, Signoria Herrschaft
Cavaliere/Cavaliera dell'Impero Reichsritter Cavalierato Ritterschaft

Titoli non regnanti[modifica | modifica wikitesto]

Titoli per i membri minori delle famiglie nobili e reali tedesche
Titolo (Italiano) Titolo (Tedesco)
Principe/Principessa Ereditaria Kronprinz(essin)
Granduca/Granduchessa Großherzog(in)
Gran Principe/Gran Principessa Grossfürst(in)
Arciduca/Arciduchessa Erzherzog(in)
Principe/Principessa dell'Impero Prinz(essin)
Duca/Duchessa Herzog(in)
Principe/Principessa Fürst(in)
Marchese/Marchesa Markgraf/Markgräfin
Landgravio/Landgravia Landgraf/Landgräfin
Conte/Contessa dell'Impero Reichsgraf/Reichsgräfin
Conte/Contessa palatina Pfalzgraf/Pfalzgräfin
Burgravio/Burgravia Burggraf/Burggräfin
Altgravio/Altgravia Altgraf/Altgräfin
Conte/Contessa Graf/Gräfin
Barone/Baronessa Freiherr/Freifrau/Freiin
Signore Herr
Cavaliere (raggruppato ai nobili senza titolo specifico) Ritter
Nobile (raggruppato ai nobili senza titolo specifico) Edler/Edle
Giovane Signore (raggruppato ai nobili senza titolo specifico) Junker

Gli eredi di molti nobili sovrani avevano uno speciale titolo preceduto dal suffisso Erb-, che indicava la parola Ereditario, cioè in attesa del titolo alla morte del reggente.


Altre notizie[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a tutti questi, alcuni titoli inusuali sono equiparati al rango comitale, pur non essendo tali.

  • Delfino (dauphin - anglicizzato dolphin, probabilmente una corrispondenza etimologica; latino delphinus) era un titolo multiplo (sebbene raro) nella Francia meridionale prima di diventare (informalmente) il titolo di cortesia dell'erede del trono di Francia, a capo della provincia ancora oggi nota come région Dauphiné
  • Arciconte è un titolo molto raro, etimologicamente analogo ad arciduca, apparentemente mai riconosciuto ufficialmente, usato da o per:
    • il conte delle Fiandre (un pari originale del reame di Francia nell'attuale Belgio e Francia del nord, molto ricco, una volta attese di essere elevato al rango di regno); l'uso informale e piuttosto descrittivo a causa dell'importanza de facto della contea è piuttosto analogo all'epiteto ufficioso grand duc de l'Occident (prima che granduca diventasse un titolo convenzionale) per l'ancora più ricco duca di Borgogna
    • almeno un conte di Borgogna (cioè Freigraf della franca contea).

Il Graf nel Sacro Romano Impero[modifica | modifica wikitesto]

Graf è un titolo storico della nobiltà tedesca che equivale al rango di Conte.

Oggigiorno, in Germania, il titolo di conte è considerato come parte del cognome, anche se l'articolo 109, sentenza 2 della Costituzione di Weimar (che pure viene mantenuta nello stato moderno della Germania) non ne riconosce l'adozione come titolo nobiliare. La parola viene utilizzata con il medesimo significato anche in Austria ed in altre terre, un tempo sotto la giurisdizione asburgica (paesi slavi e Ungheria), in Liechtenstein e in Svizzera.

  • "Graf" (conte) era colui che governava un territorio definito Grafschaft (contea).
  • I titoli comitali vennero utilizzati nel Sacro Romano Impero spesso legati a rapporti di giurisdizione territoriale del possessore sul territorio o legati a particolari cariche di stato o militari. Altre volte il titolo di Graf veniva concesso anche senza uno specifico feudo.

Dal XVI secolo questa classe nobiliare cominciò ad organizzarsi in modo distinto dal resto della nobiltà per tutelare maggiormente i propri interessi politici. Si costituirono così quattro unioni politiche di conti, suddivise pr distretti territoriali. La prima unione fu quella dei conti svevi (Schwaebisch Graefenverain) che andò accorpando tutti i conti aventi feudi e proprietà nell'ambito del circolo imperiale di Svevia. Successivamente si costituì l'unione dei conti e signori della Wetterau e poi di quelli della Franconia. Nei primi anni del XVIII secolo si distaccarono dall'unione della Wetterau un gruppo di conti e signori che costituirono la quarta ed ultima unione di conti e signori: quella della Westfalia, intendendo così tutelare meglio i propri interessi. L'importanza politica che andarono assumendo tali unioni fece sì che con la Pace di Westfalia furono riconosciuti come corpi elettorali distinti nell'ambito del "Collegio dei Principi", il secondo corpo elettorale in seno al Reichstag. Le quattro unioni dei conti e signori dell'impero si videro riconosciute ognuna un voto collettivo da esprimere nelle Dieta/Diete generali dell'impero. Ogni unione aveva una propria organizzazione amministrativa con un proprio direttore ed una propria cancelleria. Il numero dei membri che le componevano variarono nel corso del tempo, sulla base della titolarità di feudi immediati e sovrani. Alcuni feudi potevano essere in condominio, cioè appartenenti per diritto ereditario a rami della stessa famiglia o a famiglie diverse, come accadde per i conti von Solms, gli Isenburg, i Sayn-Wittgenstein, i Salm, gli Hohenlohe, i Löwenstein-Wertheim, i Königsegg, gli Öttingen. Venivano indicate inoltre cinque classi di conti dell'impero:

  • 1. conti con feudi immediati e con diritto di seggio e voto nelle Diete del circolo imperiale di appartenenza e alla Dieta generale (Reichstag);
  • 2. conti con feudi immediati, ma con diritto di voto e seggio solo alle Diete del circolo di appartenenza;
  • 3. conti con feudi immediati senza alcun diritto di voto ma soggetti all'iscrizione e al versamento della tassa matricola come ad esempio i von Goltstein proprietari del feudo imperiale di Slenaken o dei von Hallberg per i feudi imperiali di Füssgönheim e Ruchheim;
  • 4. conti con feudi immediati senza alcun diritto di voto ed esenti dal pagamento della matricola come nel caso dei von der Leyen per i feudi imperiali di Hohengeroldseck e di Blieskastel o sempre come i von Hallberg per la signoria imperiale di Heuchelheim;
  • 5. conti con signorie equestri o mediate come i conti von Aspremont, von Bassenheim, von Bentheim Steinfurt per Alpen, von Sickingen per Hohenburg e Landstuhl.

Note e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nella terminologia del diritto feudale, il termine indica una figura gerarchicamente sovraordinata rispetto agli altri signori feudali il cui status, nonostante la posizione sommitale, non è da confondere con il sovrano: si trattava di un «signore dei signori» o un «signore superiore», come lo erano, ad esempio, anche i re e gli imperatori.
  2. ^ Il Reichsgraf è al vertice della gerarchia su tutti i Conti e qualsiasi feudo nobile che non ha la l'immediatezza imperiale
  3. ^ L'elenco è basato sull'originale glossario su Heraldica.org, compilato da Alexander Krischnig.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]