Stoà di Attalo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stoà di Attalo

Lo Stoà di Attalo era un porticato di 116,5 metri situato sul lato orientale dell'agorà di Atene, donato dal re di Pergamo Attalo II nel 140 a.C.

Era dotata di due file di colonne, una esterna più fitta e una interna, e di due vani scala che si trovavano sui lati corti dell'edificio, grazie ai quali si poteva accedere alle 21 botteghe del piano superiore.

Il fratello di Attalo II, Eumene II, commissionò probabilmente allo stesso architetto la Stoà di Eumene posta sull'Acropoli.

La stoà è stata completamente ricostruita dalla Scuola americana di studi classici di Atene, nel 1951. L'edificio, attualmente, ospita il Museo dell'agorà.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]