Sound of the Underground (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sound of the Underground
Artista Girls Aloud
Tipo album Singolo
Pubblicazione 16 dicembre 2002
Durata 3 min : 41 sec
Album di provenienza Sound of the Underground
Genere Pop
Etichetta Polydor
Produttore Brian Higgins, Xenomania
Registrazione 2002
Formati CD single, Cassetta, Airplay
Girls Aloud - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(2003)

Sound of the Underground è il singolo d'esordio del gruppo musicale pop britannico Girls Aloud, gruppo vincitore del reality show musicale Popstars in Regno Unito. È anche il primo estratto dall'omonimo album Sound of the Underground, uscito l'anno successivo.

La canzone è stata scritta da Miranda Cooper, Niara Scarlett, Brian Higgins e Xenomania e prodotta da queste ultime due.[1]

Il singolo è stato pubblicato in Regno Unito nella settimana di Natale ed è rimasta alla prima posizione della classifica locale per quattro settimane consecutive.[2] Conteneva anche una b-side, la cover di una canzone dei East 17, Stay Another Day. È stato pubblicato anche in altri stati europei il 21 giugno 2003.[1]

Tracce e formati[modifica | modifica sorgente]

UK CD1 (Polydor / 0658272)
  1. Sound of the Underground — 3:43
  2. Stay Another Day (Tony Mortimer, Rob Kean, Dominic Hawken) — 4:24
  3. Sound of the Underground (Brian Higgins Remix) — 4:40
UK CD2 (Polydor / 0658202)
  1. Sound of the Underground — 3:43
  2. Stay Another Day (Instrumental) — 4:24
  3. Girls Aloud interview — 7:13
Promo (Polydor)
  1. Sound of the Underground (Flip & Fill Remix) — 5:35
  2. Sound of the Underground (Instrumental Breakdown Mix) — 3:36
German CD
  1. Sound of the Underground — 3:43
  2. Stay Another Day — 4:24
  3. Sound of the Underground (Brian Higgins Remix) — 4:40
  4. Sound of the Underground (Flip & Fill Remix) — 5:36
  5. Girls Aloud interview — 7:13

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2002/2003) Posizione raggiunta
Regno Unito[2] 1
Irlanda[3] 1
Paesi Bassi[1] 10
Belgio (Fiandre)[1] 13
Svizzera[1] 25
Australia[1] 31
Belgio (Vallonia)[1] 35
Svezia[1] 39
Francia[1] 55

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i Sound of the Underground su hitparade.ch. URL consultato il 13-01-2010.
  2. ^ a b Sound of the Underground su chartstats.com. URL consultato il 13-01-2010.
  3. ^ Si cerchi Sound of the Underground su irishcharts.ie. URL consultato il 13-01-2010.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica