Shooting-brake

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Shooting-brake (scritto anche shooting brake, senza tratto d'unione) è il nome con cui si identifica una tipologia di carrozzeria automobilistica crossover, cioè ibrida, che prevede una linea molto sportiva a 2 porte (da coupé o addirittura berlinetta) unita a caratteristiche da wagon come l'ampia volumetria della coda e il portellone posteriore verticale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'origine del termine rimanda alla pratica di attaccare un carrello ai cavalli più focosi in modo da romperne («break») o frenarne lo spirito.[1] In seguito è stato adottato per la modifica di auto di lusso da parte di persone come cacciatori, golfisti e giocatori di polo, i quali chiedevano dalle proprie vetture una soglia posteriore di accesso migliore rispetto a quanto offerto dalle automobili tradizionali.[2]

Nel Regno Unito, il termine shooting-brake era già di uso comune nel linguaggio scritto e parlato prima degli anni cinquanta per identificare ogni tipo di vettura utilizzato prettamente nelle tenute di campagna, ma successivamente il termine cadde in disuso (eccetto tra i proprietari terrieri) e fu sostituito da estate car (familiare) a cavallo tra gli anni cinquanta e sessanta. Il termine tornò in auge negli anni settanta, quando questo tipo di carrozzeria venne "riscoperto" da case automobilistiche inglesi come Jensen Motors, Lotus Cars, Morris Garages, Reliant e Rootes, e da altre come Lamborghini, Lancia e Volvo. Da allora il concetto di base di questo tipo di carrozzeria è stato periodicamente riproposto o reinventato, sia con modelli di serie (come la BMW Z3 Coupé, la Ferrari FF e la Mercedes-Benz CLS Shooting Brake), che attraverso concept car (quali la Opel Calibra Bertone Slalom).

Top Gear ha descritto le shooting-brake come «a cross between an estate and a coupe»[3] («un incrocio tra una familiare ed una coupé»).

Modelli shooting-brake[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Bill Hartford, 'Sizing Up' The 1969 Station Wagons in Popular Mechanics, febbraio 1969, pp. 104-107.
  2. ^ (EN) British Woodies, oldwoodies.com. URL consultato il 21 marzo 2011.
  3. ^ (EN) Vijay Pattni, Four-wheel-drive Ferrari ‘Four’ shooting brake revealed in topgear.com, 21 gennaio 2011. URL consultato il 21 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili