Sesto Anicio Fausto Paolino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sesto Anicio Fausto Paolino (latino: Sextus Anicius Faustus Paulinus; fl. 325-333; ... – ...) fu un politico dell'Impero romano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Appartenente alla gens Anicia, suo padre era probabilmente Anicio Fausto, suo fratello Amnio Anicio Giuliano (console del 322). Anicio Paolino era probabilmente suo figlio o suo nipote. Va forse identificato con quell'Anicio che fu il primo senatore di gran nobiltà a convertirsi pubblicamente al Cristianesimo.

Proconsole d'Africa, nel 325 divenne console prior con Giulio Giuliano; tra il 331 e il 333 tenne l'importante carica di praefectus urbi di Roma.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore
Flavio Giulio Crispo Cesare III (O),
Flavio Claudio Costantino Cesare III (O)
Console romano
325
con Giulio Giuliano
Successore
Imperatore Cesare Flavio Valerio Costantino Augusto VII,
Flavio Giulio Costanzo Cesare
Predecessore
Petronio Probiano
Praefectus urbi
12 aprile 331-7 aprile 333
Successore
Publilio Optaziano Porfirio II