Santuario di Nostra Signora di Licheń

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Basilica dell'Addolorata, Regina della Polonia
Bazylika Matki Bożej Bolesnej Królowej Polski
Esterno
Esterno
Stato Polonia Polonia
Voivodato POL województwo wielkopolskie flag.svgVoivodato della Grande Polonia
Località POL powiat koniński COA.svgLicheń Stary (Konin)
Religione Cattolica
Titolare Maria addolorata
Diocesi Arcidiocesi di Poznań
Consacrazione 12 giugno 2004
Architetto Barbara Bielecka
Inizio costruzione 1994
Completamento 2004
Sito web Sito Ufficiale del Santuario

La Basilica dell'Addolorata, Regina di Polonia, in polacco Bazylika Matki Bożej Bolesnej Królowej Polski, più conosciuta come Santuario di Nostra Signora di Licheń è un santuario cattolico situato nel villaggio di Licheń Stary vicino Konin nel Voivodato della Grande Polonia in Polonia. È la più grande chiesa della Polonia e possiede anche la torre, che con i suoi 141,5 metri[1] d'altezza è più alta del Paese e la sesta d'Europa.

Storia e architettura[modifica | modifica sorgente]

il grandioso interno.

Il Santuario sorge sul luogo delle apparizioni della Madonna Addolorata a Klossowski Thomas e Nicholas Sikatka avvenute nel 1813 e nel 1850-1852. Venne fondato su iniziativa di padre Eugeniusz Makulski della Congregazione dei Chierici Mariani (M.I.C.), e costruito, fra il 1994 e il 2004 su progetto dell'architetto polacco Barbara Bielecka, in uno stile "tradizionale", finanziato interamente dalle donazioni dei pellegrini.

Il 25 maggio 1995 il primate di Polonia Józef Glemp pose la prima pietra, portata direttamente dalla tomba di San Pietro in Vaticano e benedetta da papa Giovanni Paolo II, che visitò il cantiere il 7 giugno 1999. Nel 2001 venne completata la torre, e il 12 giugno 2004 la chiesa venne consacrata alla Madonna Addolorata, Regina della Polonia, la cui icona miracolosa, forse risalente al XVIII secolo, è custodita nell'Altar maggiore. È divenuta presto uno dei maggiori luoghi di pellegrinaggio della Polonia, tanto da essere stata elevata a Basilica minore il 2 febbraio 2005.

La monumentale basilica, a cinque cupole, presenta un corpo principale con pianta cruciforme, un campanile, la celebre torre, e tre grandi portici. Ora è la più grande chiesa in Polonia e una delle più grandi al mondo. La piazza di fronte alla basilica è in grado di accogliere fino a 250.000 fedeli[1]. La grande cupola che raggiunge un'altezza di 103,5 metri, è stata realizzata in Acciaio inossidabile e ricoperta di lastre d'Alluminio anodizzato oro. È sostenuta da due livelli di piloni in cemento armato e da quattro grandi pilastri basilari.

Dimensioni[2][modifica | modifica sorgente]

il prospetto principale lungo bn 162 metri.
Lunghezza dell'edificio: 139 m
Larghezza del piedicroce : 77 m
Larghezza del prospetto frontale : 162 m
Altezza esterna della cupola : 103,5 m
Altezza interna della cupola : 85 m
Altezza delle volte della navata : 44 m
Altezza delle volte del transetto : 33 m
Lunghezza del transetto : 144 m
Altezza del Campanile : 64,8 m
Altezza della Torre : 141,5 m
Superficie dell'edificio : 23.000 m²[non chiaro]
Volume dell'edificio : 300.000 m³

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note e referenze[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (PL) Sito Ufficiale del Santuario di Lichen Stary
  2. ^ Eugeniusz Machulski: Świątynia Matki Bożej Licheńskiej. Londra: ZET Editore, 2004, pag. 50 ISBN 83-7364-128-9 .