Salone dell'automobile britannico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Salone dell'automobile di Londra)
La concept car Fiat Trepiùno al British International Motor Show del 2004

Il British International Motor Show (in italiano salone dell’automobile internazionale britannico) è un salone dell'automobile che si svolge ogni due anni a maggio nel Regno Unito. La maggior parte delle edizioni si sono svolte a Londra. È riconosciuto come salone internazionale dall’OICA. Il 2008 fu l’ultimo anno in cui fu organizzato. Infatti, nel 2010 e nel 2012 è stato cancellato per la crisi che coinvolge l’economia mondiale[1].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il primo salone dell’automobile britannico venne organizzato dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT) al Crystal Palace di Londra, nel 1903. Fu in seguito spostato all’Olympia, sempre a Londra, dove rimase per 32 anni. Dal 1937 al 1976 è stata organizzato al Earl's Court a Londra, prima di essere trasferito al National Exhibition Centre (NEC), a Birmingham nel 1978. Il NEC ospitò la manifestazione fino al maggio del 2004. Nello stesso anno l’evento fu spostato dal tradizionale mese di ottobre a maggio per evitare la sovrapposizione con i due maggiori saloni dell’auto autunnali, cioè il salone dell'automobile di Francoforte e quello di Parigi[2]. Nel 2006 il salone tornò ad essere organizzato a Londra, più precisamente all’ExCeL Exhibition Centre. L’edizione del 2008 fu l’ultima ad essere organizzata, infatti nel 2010 il salone fu cancellato a causa della crisi economica[3].

Il salone diventò biennale nel 1978 quando venne trasferito al NEC di Birmingham. Nello stesso anno fu organizzato un nuovo salone a Londra, che si alternava con quello di Birmingham, e che fu chiamato Motorfair. Esso si è svolto all’Earls Court dal 1977 al 1999. Un altro salone, non internazionale, che è programmato sempre a Londra e si chiama Motorexpo, è organizzato dal 1996.

Principali auto presentate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Business - British 2010 motor show cancelled. URL consultato il 02-12-2011.
  2. ^ (EN) Jorn Madslien, Struggling motorshow in spring debut. URL consultato il 03-12-2011.
  3. ^ (EN) Tim Pollard, British motor show axed for good?. URL consultato il 03-12-2011.