Austin Montego

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Austin Montego
Austin Montego gold 1984.jpg
Austin Montego del 1984
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Gruppo Austin Rover
Tipo principale Berlina
Altre versioni Station wagon
Produzione dal 1984 al 1994
Sostituisce la Morris Ital
Sostituita da Rover Serie 600
Esemplari prodotti 571 460[1]
Altre caratteristiche
Altro
Stile David Bache
e Roy Axe
Altre antenate Austin Ambassador
Altre eredi Rover Serie 600
Stessa famiglia Austin Maestro
Auto simili Ford Sierra
Vauxhall Cavalier
Peugeot 405
Renault 21
Toyota Carina
MHV Austin Montego 02.jpg
Vista posteriore

L'Austin Montego è un'autovettura di classe media prodotta dalla British Leyland tra il 1984 ed il 1994 e venduta inizialmente con marchio Austin e successivamente come Rover.

La genesi e l'evoluzione[modifica | modifica sorgente]

MG Montego Turbo

La Montego era una versione a tre volumi della hatchback Maestro (lanciata l'anno prima), con cui condivideva l'intera meccanica, gli interni e buona parte dei lamierati della carrozzeria. La linea era moderna e piuttosto slanciata ma rovinata dall'infelice disegno del lunotto, suddiviso in tre sezioni e malamente raccordato con il resto della finestratura. Come sulla Maestro la trazione era anteriore, le sospensioni anteriori a ruote indipendenti (schema MacPherson), il retrotreno a ruote interconnesse, il cambio manuale a 5 marce e l'impianto frenante con dischi solo all'avantreno (dietro c'erano i classici tamburi). Come la Maestro quindi, anche la Montego rinunciava, per problemi di costo, alle sofisticate sospensioni Hydragas.

La gamma dei motori, tutti a 4 cilindri in linea, includeva l'ormai obsoleto 1275cm³, con albero a camme laterale A-Series e i più moderni S-Series, con albero in testa, di 1596 e 1994 cm³. Il 2 litri era offerto sia con alimentazione a carburatore che a iniezione, Gli interni, spaziosi e ben rifiniti, la plancia moderna (con strumentazione digitale) ed il consumo contenuto erano i principali atout della Montego, che era offerta in un assortimento completo di allestimenti e motori. La gamma per l'Italia, includeva le versioni:

  • 1.3 (1275 cm³, 68cv), negli allestimenti L e HL.
  • 1.6 (1596 cm³, 86cv), nelle varianti HL e HLS
  • 2.0 (1994 cm³, 102cv) nel raffinato allestimento Mayfair.
  • 2.0 EFI (1994 cm³ a iniezione, 115cv) in versione MG.

Mentre l'allestimento Mayfair era particolarmente ricco (con ruote in lega e interni in velluto e radica) la versione MG aveva una caratterizzazione sportiva (spoiler anteriore, alettone nero sul cofano bagagli, ruote in lega, sedili sportivi). Nel 1985 debuttarono la Montego 2.0 MG Turbo ( pubblicizzata all'epoca sulle riviste del Regno Unito, come l'MG più veloce di tutti i tempi), spinta da un 4 cilindri 2 litri sovralimentato da un turbocompressore Garret T3 con intercooler e carburatore SU, pistoni modificati Mahle e valvole raffreddate al sodio (150cv), e la Montego Estate, ossia la variante station wagon. Sul mercato italiano la capiente (poteva essere scelta anche in configurazione 7 posti) e ben rifinita Estate arrivò nelle versioni 1.6 HL e 2.0 HLS, con motori e allestimenti identici alle corrispondenti berline. La fama di scarsa affidabilità e l'immagine appannata non favorirono il successo della Montego, le cui vendite non decollarono, né in Italia, né in patria.

Una Montego Estate

Nel 1988, in occasione di un leggero facelift (lievi modifiche a frontale, paraurti e interni), debuttò il lungamente annunciato 4 cilindri turbodiesel a iniezione diretta di 1994 cm³ da 81cv. La gamma italiana venne semplificata e ridotta, in pratica, a due sole versioni della Estate (la berline non venne più importata): la Estate 1.6 SL (86cv) e la Estate 2.0 Turbodiesel DSL. Nel 1989, in seguito alla soppressione del marchio Austin, la Montego venne venduta come Rover. Con l'occasione la Estate 1.6 SL lasciò il posto alla Estate 2.0 SL (102cv). Dal 1990 l'unica versione disponibile sul nostro mercato fu la Estate 2.0 Turbodiesel DSL, che uscì di listino nel 1994.

La produzione[modifica | modifica sorgente]

La Montego venne prodotta complessivamente in 571.460 unità nell'arco di 10 anni. La cifra, non esaltante, può essere tuttavia meglio inquadrata se confrontata con le appena 257.000 unità (nel periodo 1974-1984) della precedente Austin 18-22/Princess/Ambassador.

Motorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata (cm³) Potenza Coppia Massima (Nm) Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
1.3 dal debutto al 1989 Benzina 1275 48 Kw (66 Cv) 102 n.d 14.0 155 15.4
1.6 dal debutto al 1989 Benzina 1598 61 Kw (83 Cv) 132 n.d 11.7 165 13.9
2.0 EFi MG dal debutto al 1987 Benzina 1998 86 Kw (117 Cv) 182 n.d 9.5 190 11.9
2.0 Turbo MG dal debutto al 1988 Benzina 1998 110 Kw (150 Cv) 224 n.d 7.7 208 11.6
2.0 turbodiesel dal 1988 al 1989 Diesel 1993 59 Kw (81 Cv) 154 n.d 13.5 165 19.8

[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) History: Production figures in AROnline. URL consultato l'8 settembre 2012.
  2. ^ Dati Tecnici Austin Rover Montego

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili