Reach Out I'll Be There

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Reach Out I'll Be There
Artista Four Tops
Tipo album Singolo
Pubblicazione 18 agosto 1966
Durata 3 min : 01 s
Album di provenienza Reach Out
Genere Soul
Pop
Etichetta Motown Records
Produttore Brian Holland, Lamont Dozier
Registrazione 1966
Four Tops - cronologia
Singolo precedente
Loving You Is Sweeter Than Ever
(1966)

Reach Out I'll Be There (talvolta scritta anche come Reach Out (I'll Be There)) è una canzone del 1966 registrata dai Four Tops per la Motown Records.

Scritta e prodotta dal principale team produttivo della Motown Holland-Dozier-Holland, la canzone fu uno dei maggiori successi degli anni sessanta dell'etichetta discografica, ed è sicuramente il brano più celebre del quartetto statunitense. Il singolo arrivò alla prima posizione della Billboard Hot 100, dove vi rimase per due settimane dal 24 settembre 1966 al 15 ottobre, scalzando dalla vetta Cherish degli The Association, e venendo a sua volta sostituita da 96 Tears dei Question Mark & the Mysterians. La rivista Rolling Stone ha posizionato il brano alla posizione 206 nella Lista delle 500 migliori canzoni della storia.

Il singolo raggiunge anche la prima posizione nella UK Singles Chart per tre settimane e la sesta in Olanda.

Cover[modifica | modifica sorgente]

Reach Out (I'll Be There)
Artista Diana Ross
Tipo album Singolo
Pubblicazione 18 agosto 1971
Durata 4 min : 50 s
Album di provenienza Surrender
Genere Pop
Disco
Etichetta Motown
Produttore Nick Ashford, Valerie Simpson
Registrazione 1966

La canzone nel corso dei periodi successivi è stata registrata numerose volte. La prima cover, ad opera del cantante giamaicano Derrick Harriott, fu pubblicata appena una settimana dopo l'originale. Seguì nel 1968 la versione di Merrilee Rush intitolata semplicemente Reach Out.

La cover di maggior successo però fu quella registrata da Diana Ross nel 1971 ed inclusa nel suo album Surrender. La versione del brano di Diana Ross, riuscì ad arrivare fino alla posizione numero 29 della Billboard Hot 100.

Cover successive del brano includono le versioni registrate da Gloria Gaynor, Narada Michael Walden, gli Snuff, Michael Bolton Michael McDonald, Bill Cosby, Boyz II Men.

Da ricordare la versione eseguita dal Steve Hackett in un concerto del 1983 che vide la terza, parziale quanto improvvisata, reunion di ex-membri della formazione classica dei Genesis: ad Hackett si unirono, infatti, Peter Gabriel e Michael Rutherford. La prima reunion era intercorsa tra Gabriel e Phil Collins nel 1979; la seconda, collettiva, nel 1982.

In Italia il brano venne inciso da Rita Pavone da I Fuggiaschi e da Peppino Di Capri con il titolo Gira gira.

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica