Ray McDonald

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ray McDonald
Ray-McDonald-2008-preseason-vsBears.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 132 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Defensive end
Squadra Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
Carriera
Giovanili
Stemma Florida Gators Florida Gators
Squadre di club
2007- Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
Statistiche aggiornate al 12/09/2012

Raymondo Antoine McDonald (Pahokee, 2 settembre 1984) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di defensive end per i San Francisco 49ers della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del terzo giro (97° assoluto) del Draft NFL 2007 dai 49ers. Al college ha giocato a football coi Florida Gators con cui ha vinto il titolo nazionale nel 2006.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

San Francisco 49ers[modifica | modifica wikitesto]

McDonald fu scelto nel corso del terzo giro del Draft 2007 dai San Francisco 49ers[1]. Nella sua stagione da rookie disputò nove partite, nessuna delle quali come titolare, mettendo a segno 3 tackle e un sack. Ray divenne stabilmente titolare a partire dalla stagione 2011 quando stabilì i propri primati in carriera per tackle (39), sack (5,5) e fumble forzati (2).

Nel Super Bowl XLVII McDonald mise a segno 3 tackle e un sack su Joe Flacco ma i 49ers furono sconfitti 34-31 dai Baltimore Ravens[2][3].

Vittorie e premi[modifica | modifica wikitesto]

San Francisco 49ers: 2012

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 72
Partite da titolare 25
Tackle totali 100
Sack 10,5
Intercetti 1
Fumble forzati 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2007 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 2007. URL consultato il 12 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Ravens defeat 49ers in Super Bowl XLVII, NFL.com, 3 febbraio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  3. ^ Super Bowl XLVII - Vincono i Ravens di Joe Flacco, NFL Italia Blog, 4 febbraio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]