Raul Seixas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Raul Santos Seixas (Salvador, 28 giugno 1945São Paulo, 21 agosto 1989) è stato un cantante, compositore, musicista e produttore brasiliano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto a Salvador nello Stato di Bahia, fin da piccolo dimostrò un grande interesse nei confronti della letteratura e della musica.

Nel corso dell'adolescenza accompagnò il padre in numerosi viaggi attraverso il Brasile e rivelò una grande passione per la musica della tradizione nordestina. Nello stesso periodo entrò in contatto con uno stile musicale che lo avrebbe influenzato lungo tutto il suo percorso artistico: il Rock and roll, di cui divenne un grande estimatore, fondando il fan club di Elvis Presley di Salvador.

Negli anni sessanta costituì un suo gruppo che, dopo vari cambi di formazione e di denominazione, prese il nome "Raulzito e os Panteras".

Nel 1967 il musicista Jerry Adriani, su suggerimento di artisti locali, scelse il gruppo di Seixas come sostenitore per il suo spettacolo a Salvador. Grazie al discreto successo ottenuto, Adriani decise di portare Seixas con sé per una tournée a Rio de Janeiro, dove Seixas incise il suo primo disco.

Dopo alcuni venne chiamato a lavorare per la casa discografica CBS (attuale Sony BMG).

Nel 1970 dopo aver letto un articolo sulla vita extraterrestre e esserne stato particolarmente colpito, entrò in contatto con l'autore, l'allora giovanissimo Paulo Coelho. Fu un incontro decisivo per entrambi e l'inizio di una collaborazione che portò alla realizzazione congiunta di brani di successo come Hà dez mil anos atras e Maluco Beleza.

Seixas iniziò ad ottenere un buon successo e il pubblico cominciò a capire che dietro al cantante e musicista c'era anche un uomo profondamente contrario al regime dittatoriale che reggeva il Brasile in quel periodo.

Nel 1974 Seixas e Coelho fondarono la "Società Alternativa" sulla spinta del pensiero del satanista inglese Aleister Crowley. Durante i suoi spettacoli Seixas divulgava quelli che apparentemente sembravano ideali di pace e libertà (in realtà le canzoni celavano messaggi subliminali satanici come affermato nella stessa biografia di Coelho).[senza fonte] Comunque non passò inosservato al regime brasiliano e che alla fine portò Seixas e Coelho all'esilio negli Stati Uniti d'America.

L'esilio fu di breve durata, infatti, data la popolarità dell'artista, il governo gli concesse il rimpatrio.

Dal 1975 al 1979 Seixas pubblicò una serie di album di successo che contengono brani che sono entrati nella storia della musica brasiliana, come Mosca na Sopa, Ouro de Tolo, Sapato 36, Gità.

Nel frattempo la vita privata di Seixas subì dei duri colpi: si separò dalla moglie, entrando in depressione e i suoi problemi di alcolismo divennero sempre più gravi, tanto che dovette sospendere i concerti dal vivo, limitandosi a produrre album in studio.

Il 21 agosto 1989, in coincidenza con la data di uscita del suo ultimo disco, venne trovato morto nella sua abitazione, stroncato da una pancreatite acuta fulminante.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 12507762 LCCN: no91008301