Raggio d'azione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'espressione raggio d'azione si riferisce alla distanza da una base militare (porto, aeroporto, ecc.) che un veicolo, nave o aereo può raggiungere, pattugliare per un certo tempo per poi tornare alla base di partenza con il minimo di carburante, ovvero completando una missione da combattimento.

Per gli aerei solitamente questo raggio cambia a seconda se si utilizzano serbatoi aggiuntivi, dell'altitudine di crociera e del carico di munizioni.

Naturalmente il raggio d'azione di un aereo è spesso determinato dal tipo di missione. Ad esempio:

  • il F-16 Fighting Falcon ha un raggio d'azione di 550 km in una missione hi-lo-hi portando un carico di 6 bombe da 450 kg;
  • l'F/A-18 Hornet ha un raggio d'azione di 537 km in una missione hi-lo-hi;
  • il Sukhoi Su-27 ha un raggio d'azione di 1340 km al livello del mare e di 3530 km alle alte altitudini.

Naturalmente questa distanza è sempre minore del maximum range (la distanza massima con il massimo carico) o del ferry range (la distanza massima con i serbatoi aggiuntivi).

Esempio[modifica | modifica wikitesto]

Si riporta qui un esempio per un aereo McDonnell Douglas-BAe AV-8B Harrier II:[1]

Profilo di missione Serbatoi esterni Armamento esterno Raggio d'azione
Hi-Lo-Lo-Hi 6 x Mk-82 SE 460 NM
Hi-Lo-Lo-Hi No 6 x Mk-82 SE 314 NM
Lo-Lo-Lo 6 x Mk-82 SE 294 NM
Lo-Lo-Lo No 6 x Mk-82 SE 202 NM

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Caratteristiche standard del AV-8B Harrier II McDonnell Douglas