Raffaele di San Giuseppe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Raffaele di San Giuseppe
Kalinowski1897.jpg

carmelitano scalzo

Nascita 1º settembre 1835, Vilnius
Morte 15 novembre 1907, Wadowice
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 22 giugno 1983, Cracovia
Canonizzazione 17 novembre 1991, Roma
Ricorrenza 15 novembre

Raffaele di San Giuseppe, al secolo Józef Kalinowski (Vilnius, 1º settembre 1835Wadowice, 15 novembre 1907), è stato un sacerdote polacco dell'Ordine dei carmelitani scalzi: beatificato nel 1983, è stato proclamato santo da papa Giovanni Paolo II il 17 novembre 1991.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in Lituania, fu ufficiale del genio dell'esercito russo. Partecipò alla rivolta polacca contro l'impero zarista del 1863: arrestato dai russi nel 1864, fu condannato a morte. La pena fu commutata in dieci anni di lavori forzati in Siberia.

Rilasciato nel 1874, ebbe l'incarico di precettore di August Czartoryski, figlio di un nobile polacco esule a Parigi.

Nel 1877 entrò nell'Ordine dei carmelitani scalzi a Graz, prendendo il nome di Raffaele di San Giuseppe: compiuti gli studi istituzionali di teologia e filosofia in Ungheria, fu ordinato prete il 15 gennaio 1882 a Czerna.

Attese con particolare zelo al ministero della riconciliazione. Fondò numerosi conventi dell'ordine: ultimo, quello di Wadowice, presso il quale si spense.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 44332276 LCCN: n78040928