Quinconce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quinconce

Il quinconce è la disposizione di cinque unità nel modo in cui è tipicamente raffigurato il 5 sulla faccia di un dado o su una carta da gioco. Il nome deriva dal Quincunx della monetazione romana.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

È riconoscibile come quinconce l'insieme di cinque oggetti di cui quattro siano disposti sui vertici di un immaginario quadrato e il quinto si trovi al centro di questo. Si può definire altresì quinconce anche l'analoga figura costruita sopra un immaginario rettangolo anziché sopra un quadrato.

Significato[modifica | modifica wikitesto]

Il significato della figura è riferibile al misticismo matematico dei Pitagorici. Questa disposizione, infatti, costituisce il centro del tetraktys, la piramide formata da dieci punti. Per la scuola pitagorica il numero cinque, chiamato Pentade, rappresenta vita e potere.

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

  • Quinconce è un altro nome della cosiddetta Macchina di Galton, un dispositivo per lo studio della distribuzione binomiale basato sulla disposizione quinconciale.
  • In agricoltura la "piantagione a quinconce" è una disposizione delle piante messe a dimora ai vertici di ideali triangoli equilateri (a formare una figura analoga al tetraktys).
  • Il quinconce è utilizzato nella moderna grafica computerizzata come disposizione anti-aliasing. [1]
  • In astrologia (e meno frequentemente in astronomia), il quinconce è un aspetto equivalente ad un angolo di 150° tra due oggetti celesti.
  • In architettura, un "piano quinconciale" è definito come una croce inscritta in un quadrato. L'edificio costruito su tale base è composto da nove campate di cui le cinque centrali coperte da una cupola o da una volta a crociera e le quattro esterne sormontate da volte a botte.
  • Nell'industria alimentare dei prodotti da forno, ed in particolare nella produzione dei biscotti, viene spesso utilizzata per i prodotti rotondi la disposizione a quinconce sulla rete dei forni di cottura per sfruttare al massimo la larghezza disponibile; questa soluzione permette di avere, a parità di larghezza forno, più prodotti disposti trasversalmente rispetto a quelli che si avrebbero se fossero disposti affiancati uno all'altro normalmente.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica