Prosciutto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il taglio anatomico del maiale denominato "prosciutto".

Il prosciutto è un taglio della carne del maiale. In campo alimentare il suo uso principale è la creazione di due salumi: il prosciutto crudo e il prosciutto cotto.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Tecnicamente e più correttamente, in lingua italiana col termine "prosciutto" ci riferisce ad un taglio di carne dell'arto posteriore del maiale, dall'anca alla prima fila delle ossa tarsali, volgarmente noto come coscia. Sebbene in rari casi esso possa essere cucinato e servito fresco, la maggior parte dei prosciutti vengono conciati o stagionati.

Uso in senso lato e improprio del termine[modifica | modifica wikitesto]

Per questo motivo il termine "prosciutto" è usato anche per identificare il salume ricavato da questo taglio anatomico del maiale, ci sono anche salumi (solitamente di qualità inferiore) chiamati erroneamente "prosciutti" che vengono prodotti utilizzando la spalla del suino. Talvolta con il termine prosciutto ci si riferisce anche a prodotti ottenuti da coscia di ovino o di oca o ancora di altri animali (cervo, cinghiale, orso, bisonte, ecc.).[1][2]

Uso del termine[modifica | modifica wikitesto]

Il termine italiano è stato adottato anche da altre lingue per identificare un preciso prodotto gastronomico del Bel paese, conosciuto in Italia come Prosciutto crudo con riferimento a prodotti di origine (o identificazione geografica) protetta, il più famoso ed esportato di questi è il Prosciutto di Parma. Il termine prosciutto in lingue diverse dall'italiano è quindi usato anche come chiaro riferimento a quest'ultimo. [3][4].[5]. Il termine viene quindi utilizzato in lingua inglese come sinonimo di Italian Ham. [6]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Le prime notizie della produzione di prosciutto in Italia possono ricondursi alla civiltà etrusca del VI - V secolo a.C.

Usi gastronomici[modifica | modifica wikitesto]

Salumi esposti: nelle due file in alto sono esposte diverse varietà di prosciutto crudo, nella fila in basso varietà di prosciutto cotto.

Questa parte del suino viene usata in tutto il mondo per creare diversi prodotti gastronomici, fra i più pregiati vi sono due prodotti italiani, molto diffusi in tutto il territorio nazionale: il prosciutto crudo, che è tra i prodotti agroalimentari italiani più famosi ed esportati nel mondo, e il prosciutto cotto, abbondantemente consumato in tutto il territorio nazionale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ tagli del maiale. URL consultato il 14 giugno 2014.
  2. ^ parti anatomiche del maiale. URL consultato il 14 giugno 2014.
  3. ^ Pronunciation of "Prosciutto". Cambridge dictionaries online..
  4. ^ [1] Entry prosciutto in the Dizionario d'ortografia e di pronunzia, by Bruno Migliorini, Carlo Tagliavini, Piero Fiorelli and Tommaso Francesco Bórri.
  5. ^ (EN) uso del termine "prosciutto" fuori dall'Italia. URL consultato il 14 giugno 2014.
  6. ^ (EN) italian hams. URL consultato il 14 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina