Oca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Oca (zoologia))
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi OCA.
Il comportamento di un gruppo di oche canadesi (Branta canadensis) in un'area lacustre della Mongolia.

Oca (plurale oche) è il nome italiano di un numero considerevole di uccelli, appartenenti alla famiglia Anatidae. Questa famiglia include anche i cigni, la maggior parte dei quali sono più grandi delle oche, e le anatre, più piccole.

Questa voce tratta delle vere oche della tribù Anserini della sottofamiglia Anserinae. Un certo numero di altri uccelli acquatici, soprattutto le volpoche e i loro simili, contengono la parola "oca" nel loro nome, ma non sono imparentate con queste.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Piccolo di oca del Canadà

Il nome inglese dell'oca, Goose, in origine era una delle più vecchie parole delle lingue indoeuropee (Crystal), in quanto il nome moderno deriva dalla radice proto-indoeuropea ghans, da cui il sanscrito hamsa (femminile hamsii), il latino anser, il greco khén etc.

Nelle lingue germaniche, questa radice si trasformò nell'inglese arcaico gos, plurale gés, nel tedesco Gans e nell'antico norvegese gas. Altre derivazioni moderne sono il russo gus e l'antico irlandese géiss; il cognome dell'ecclesiastico Jan Hus derivava dal ceco husa. In inglese l'oca maschio viene chiamata "gander" (dall'anglosassone gandra) e la femmina "goose" (Dizionario Integrale Revisionato di Webster (1913)); i giovani uccelli prima che imparino a volare sono chiamati "goslings". Un gruppo di oche al suolo vengono indicate come gaggle; quando volano in formazione sono chiamate wedge o skein.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Le vere oche sono uccelli medio-grandi, sempre associati (ad eccezione della ne-ne) ad un'esistenza legata in maniera maggiore o minore all'acqua. La maggior parte delle specie selvatiche di Europa, Asia e Nordamerica sono grandi migratrici, nidificano nell'estremo nord e svernano molto più a sud. Comunque, gli esemplari fuggiti e le introduzioni hanno portato alcune specie alla nascita di popolazioni residenti rinselvatichite.

Le oche sono state addomesticate per secoli. In Occidente, le oche da cortile discendono da quella selvatica, ma in Asia è stata allevata più o meno a lungo l'oca cigno.

Tutte le oche hanno una dieta per lo più vegetariana e possono diventare nocive quando gli stormi si nutrono sui terreni coltivati, negli stagni abitati o nelle aree erbose in ambienti urbani. Catturano anche invertebrati se ne hanno l'opportunità; le oche domestiche assaggiano qualunque nuovo genere di cibo commestibile venga loro offerto.

Le oche solitamente si accoppiano con lo stesso partner per tutta la vita, ma un piccolo numero di esse può "divorziare" e cercarsi un nuovo compagno. Tendono a deporre un numero di uova più basso delle anatre, ma entrambi i genitori proteggono il nido e i piccoli, che solitamente hanno un tasso di sopravvivenza più alto rispetto a quelli allevati da un solo genitore.

Vere oche[modifica | modifica sorgente]

Oca domestica (Anser anser).

I seguenti sono i generi viventi di vere oche:

I due generi seguenti sono stati classificati sperimentalmente tra gli Anserinae; dovrebbero appartenere alle volpoche o formare una sottofamiglia per conto proprio:

Inoltre, ci sono alcuni uccelli simili ad oche conosciuti a partire dai resti subfossili ritrovati sulle isole hawaiiane. Per ulteriori notizie vedi Anserinae.

Altri uccelli chiamati "oche"[modifica | modifica sorgente]

C'è un certo numero di uccelli, soprattutto dell'emisfero meridionale, chiamati "oche", la maggior parte dei quali appartiene alla tribù delle volpoche, i Tadornini. Queste sono:

I membri di un genere di anatre marine estinte, Chendytes, vengono talvolta chiamati "oche tuffatrici" a causa delle loro grandi dimensioni.

L'oca armata, Plectropterus gambensis, è più strettamente imparentata con le oche sudamericane, ma è abbastanza differente da appartenere ad una propria sottofamiglia, i Plectropterinae.

Le tre anatre che si appollaiano del genere Nettapus vengono chiamate "oche pigmee", come l'oca pigmea asiatica, Nettapus javanica.

L'insolita oca gazza fa parte della famiglia monospecifica degli Anseranatidae.

La sula settentrionale, un uccello marino, è conosciuta anche come oca solare, sebbene non sia imparentata con le vere oche.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Carboneras, Carles (1992): Family Anatidae (Ducks, Geese and Swans). In: del Hoyo, Josep; Elliott, Andrew & Sargatal, Jordi (editors): Handbook of Birds of the World, Volume 1: Ostrich to Ducks: 536-629. Lynx Edicions, Barcelona. ISBN 84-87334-10-5
  • Crystal, David (1998): The Cambridge Encyclopedia of Language (Paperback) ISBN 0-521-55967-7

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia