PricewaterhouseCoopers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
PricewaterhouseCoopers
Logo
Stato Regno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Fondazione 1998
Fondata da Pricewaterhouse
Coopers & Lybrand
Settore Servizi
Prodotti
Fatturato 22 miliardi di dollari (2007)
Sito web www.pwc.com
Uffici a Londra
Torre 185 a Francoforte

PricewaterhouseCoopers (PwC) è un network distribuito in 158 Paesi con oltre 169.000 professionisti, che fornisce servizi professionali di revisione di bilancio, advisory e consulenza legale e fiscale.

La società odierna è il risultato della fusione tra la Price Waterhouse e la Coopers & Lybrand avvenuta nel 1998.

Con un fatturato a livello mondiale di oltre 22 miliardi di dollari nel 2007 PwC si è confermata la maggiore tra le quattro grandi società che si spartiscono la gran parte del mercato; le altre tre big sono Ernst & Young, Deloitte & Touche e KPMG.

Fino al 2002 a queste si aggiungeva la Arthur Andersen, prima del fallimento seguito allo scandalo Enron negli Stati Uniti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

PricewaterhouseCoopers è il frutto della fusione, avvenuta nel 1998, di "Price Waterhouse" e "Coopers & Lybrand", due grandi imprese che trovarono le loro origini nel diciannovesimo secolo.

Price Waterhouse[modifica | modifica wikitesto]

Samuel Lowell Price iniziò la sua professione a Londra nel 1849. Nel 1865 Price entrò in società con William Hopkins Holyland e Edwin Waterhouse. Holyland lasciò poco dopo e la società dal 1874 assunse il nome Price, Waterhouse & Co. Il contratto societario originale, firmato da Price, Holyland e Waterhouse è conservato presso le Southwark Towers, a Londra, una delle più importanti sedi legali di PwC.

Già dalla fine del diciannovesimo secolo, Price Waterhouse guadagnò un significativo riconoscimento nel campo della contabilità. A fronte dell'espansione dei rapporti commerciali tra il Regno Unito e gli Stati Uniti d'America, Price Waterhouse aprì nel 1890 un ufficio a New York, da lì inizio un processo di espansione in altri paesi europei.

PW e Arthur Andersen hanno cercato l'accordo per una fusione nel 1989, ma non riuscirono a trovarlo a causa del conflitto di interessi generato dal fatto che PW revisionasse IBM, con la quale invece Andersen aveva stretti rapporti commerciali.

Coopers & Lybrand[modifica | modifica wikitesto]

William Cooper iniziò ad esercitare la sua professione a Londra nel 1854. Sette anni dopo i suoi tre fratelli entrarono in società con lui, fondando la Cooper Brothers. Nel 1898, negli USA, Robert H. Montgomery, William M. Lybrand, Adam A. Ross Jr. e suo fratello T. Edward Ross costituirono Lybrand, Ross Brothers and Montgomery. Coopers & Lybrand è il risultato di una fusione avvenuta nel 1957 tra Cooper Brothers & Co; Lybrand, Ross Bros & Montgomery e una società canadese, la McDonald, Currie and Co. Nel 1990, in alcuni paesi compreso il Regno Unito, Coopers & Lybrand si è fusa con Deloitte Haskins & Sells per diventare Coopers & Lybrand Deloitte, rinominata nel 1992 Coopers & Lybrand.

Fusione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998 Price Waterhouse e Coopers & Lybrand si sono fuse in PricewaterhouseCoopers, al fine di ottenere le economie di scala necessarie alla crescita della nuova società.

Posizionamento attuale[modifica | modifica wikitesto]

PwC ha annunciato di avere archiviato l´esercizio al 30 giugno 2011[1] con un fatturato aggregato pari a 29,2 miliardi di dollari, in aumento del 10% rispetto al 2010 e con la miglior crescita dal 2008. A tassi di cambio costante il network ha riportato ricavi in crescita dell´8%. Il giro d’affari dei servizi di consulenza è balzato del 20% a 7,5 miliardi di dollari, quello core della revisione è progredito del 7% a 14,1 miliardi, mentre i ricavi dell'area Tax & Legal sono saliti dell’8% a 7,6 miliardi. A livello geografico sono ancora Europa e Nordamerica i principali mercati del gruppo, anche se i tassi di crescita più rilevanti sono stati registrati altrove con un incremento in Asia del 14%, in Australasia del 38% e in Medio Oriente e Africa del 20%.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

PwC Italy ha 19 uffici nelle principali città italiane [2]. Anche l'Italia ha preso parte al buon andamento complessivo con ricavi che si attestano intorno a 357 milioni di euro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: http://www.pwc.com/it/it/publications/press-rm/docs/pressrls-pwc-fy2011.pdf
  2. ^ Uffici Italia

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aziende