Pidgin (software)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pidgin
Logo
Pidgin 2.10: lista contatti
Pidgin 2.10: lista contatti
Sviluppatore pidgin.im
Ultima versione 2.10.11[1] (23 novembre 2014; 8 mesi fa)
Sistema operativo Multipiattaforma
Linguaggio C
Genere Messaggistica istantanea
Licenza GPL
(Licenza libera)
Lingua Multilingue
Sito web pidgin.im/

Pidgin (precedentemente noto come Gaim) è un client di instant messaging open source multipiattaforma multiprotocollo.

Originariamente scritto da Mark Spencer per i sistemi operativi Unix-like, oggi è in grado di "girare" su una varietà di piattaforme, comprendendo GNU/Linux, Mac OS X, Microsoft Windows, SkyOS e il sistema PDA di Trolltech, Qtopia.

Gli sviluppatori di Pidgin hanno separato il codice del nucleo (core) (il quale si occupa di cose come la connessione al network e ai messaggi) dal codice per GUI, il quale controlla come presentare queste azioni all'utente. Ora è dunque possibile scrivere client usando librerie GUI a scelta dello sviluppatore. Il nucleo della libreria prodotta dalla separazione è chiamata libpurple (precedentemente nota come libgaim); questa libreria è già in uso nei client Adium e Proteus, come nel client testuale Finch.

Protocolli supportati[modifica | modifica wikitesto]

La controversia sul nome[modifica | modifica wikitesto]

Il logo di Pidgin

In nome originario veniva scritto come "GAIM" (tutto maiuscolo) o "gAIM" (solo la prima lettera minuscola), ma successivamente la sua scrittura ufficiale diventò "Gaim" o "gaim". Il suo precedente nome non veniva considerato un acronimo, per chiarire di non aver alcuna affiliazione con AOL, anche se in effetti lo era visto che il nome originario del progetto era "GTK+ AOL Instant Messenger". Per problemi legali proprio con AOL è stato cambiato in gaim. Infine (dopo una lunga trattativa segreta) il 6 aprile 2007 il progetto ha cambiato nome nell'attuale Pidgin. Il termine "instant messenger" e l'acronimo "AIM" sono service mark di AOL Time Warner, e per questo motivo non fu permesso utilizzarli. Il suo nome deriva dalla parola pidgin, che indica le lingue che permettono di far comunicare due persone che parlano linguaggi differenti.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Pidgin 2: lista dei contatti e finestra di conversazione (su Ubuntu 8.04)
  • Le finestre dei messaggi usano la navigazione a schede per facilitare il passaggio da una conversazione all'altra
  • Le opzioni di account permettono all'utente di entrare con diversi account alla volta
  • Supporto della trasparenza mediante plugin per le finestre di conversazione e della lista dei contatti
  • Aliasing dei nickname dal nome reale dell'utente, in questo modo un utente connesso su vari protocolli verrà raggruppato in un solo nome
  • Registrazione delle conversazioni e dei messaggi
  • La funzione di notifica (Buddy Pounce), effettua avvisi con finestre "pop-up" o con emissione di suono quando un utente o si collega/scollega o cambia stato[4]
  • A partire dalla versione 2.6 supporto audio e video, attualmente solo per il protocollo XMPP[5]

Plugins[modifica | modifica wikitesto]

Pidgin, sul suo sito, ospita un elenco di plugin di terze parti.[6]

Pidgin, pur avendo due plugin per la cifratura dei messaggi (tra cui OTR), non supporta GPG.

PhoneGaim è un software basato su Pidgin (e perciò disponibile sotto la GPL) che usa il protocollo SIP per sfruttare la comunicazione voce su internet attraverso il VoIP.

Attualmente è in fase di sviluppo un plugin che permette di configurare un account Skype[7] ma al momento non sembra essere stabile e ha bisogno che Skype sia aperto per poter funzionare.

È disponibile un plugin per gestire da Pidgin anche i contatti Telegram (software libero di messaggistica per smartphone).[8]

Criticità[modifica | modifica wikitesto]

  • Le password vengono memorizzate in un file di testo in chiaro. Questo file è leggibile da chiunque abbia accesso fisico al computer, accesso agli account utente o amministrativo, o (potenzialmente) a chiunque sia in grado di sfruttare vulnerabilità di sicurezza su tale computer. Gli sviluppatori riconoscono questo come un problema di sicurezza, ma credono che i requisiti di Pidgin (e la natura della messaggistica istantanea) rendono non praticabile crittografare il file delle password in quanto ciò darebbe una falsa percezione di sicurezza, anche se hanno dichiarato di accogliere di buon grado soluzioni per integrare Pidgin con soluzioni di sicurezza a livello di applicazione.[9] Le alternative per ovviare a tale problema possono essere: a) non salvare le password; b) criptare il proprio filesystem; c) salvare le password di Pidgin in modo sicuro utilizzando il pacchetto Debian pidgin-gnome-keyring[10]
  • Pidgin attualmente non permette di ripristinare trasferimenti di file incompleti o messi in pausa, in nessuno dei protocolli supportati.[11]
  • Pidgin non permette di disabilitare l'ordinamento del gruppo nella lista dei contatti.[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ChangeLog: Pidgin and Finch - The Pimpin' Penguin IM Clients That're Good For The Soul!. URL consultato il t maggio 2012.
  2. ^ (EN) Voice and Video. URL consultato il 23 agosto 2009.
  3. ^ libqq-pidgin - Pidgin 下的 QQ 协议插件,采用2010版协议改写 - Google Project Hosting
  4. ^ (EN) What is a "Buddy Pounce"?. URL consultato il 2 settembre 2008.
  5. ^ (EN) Pidgin 2.6.0--It's About Time. URL consultato il 20 agosto 2009.
  6. ^ (EN) Third-Party Plugins. URL consultato il 2 settembre 2008.
  7. ^ (EN) Skype API Plugin for Pidgin/libpurple/Adium. URL consultato il 2 settembre 2008.
  8. ^ Alessandro Lorenzi, Telegram, finalmente anche su pidgin, 18 dicembre 2014. URL consultato il 18 Marzo 2015.
    «Recentemente ho testato un plugin per pidgin ancora in sviluppo che permette di aggiungere telegram alla lista di chat supportate da questo fantastico client. Mancano ancora molte funzionalitá, ma le chat tra utenti e le chat di gruppo funzionano!».
  9. ^ (EN) Plain Text Passwords. URL consultato il 18 dicembre 2010.
  10. ^ Peng Zhong, Pidgin, programma libero di messaggistica istantanea multiprotocollo. URL consultato il 18 Marzo 2015.
    «Pidgin Memorizza le password dei tuoi account di chat in chiaro. Se vuoi puoi (1) non salvare le password in Pidgin. (2) criptare il tuo file system (3) salvare le tue password di Pidgin in modo sicuro con il pacchetto Debian pidgin-gnome-keyring».
  11. ^ (EN) xdcc download-resuming-support. URL consultato il 18 dicembre 2010.
  12. ^ (EN) turning-on-and-off-groups. URL consultato il 18 dicembre 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]