P. Schuyler Miller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Peter Schuyler Miller)

Peter Schuyler Miller (Troy, 21 febbraio 1912Isola di Blennerhassett, 13 ottobre 1974) è stato un autore di fantascienza statunitense.

Interessato alle culture precolombiane, fu membro della New York State Archaeological Association, ma la sua preparazione scientifica gli permise anche, negli anni quaranta, di lavorare presso la General Electric come scrittore tecnico.

Negli anni in cui nasceva sulle riviste pulp la moderna fantascienza, Schuyler Miller scrisse storie ancora oggi significative: tra queste il racconto I tetraedri dello spazio (Tetraedra of Space, 1931) e i romanzi Il Titano (The Titan, 1934, edizione definitiva in volume del 1952), Oltre il fiume (1939), originale horror narrato dal punto di vista di un vampiro, e Gorilla Sapiens (Genus Homo, 1941), scritto con L. Sprague de Camp.

Recensore per «Astounding» negli anni cinquanta, fu il primo (1957) ad utilizzare l'espressione hard science fiction.[1][2][3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ hard science fiction n. in Science fiction citations, Jesse's word, 25 luglio 2005. URL consultato il 7 ottobre 2007.
    «Earliest cite: P. Schuyler Miller in Astounding Science Fiction ... he called A Fall of Moondust "hard" science fiction».
  2. ^ David G. Hartwell, Kathryn Cramer, Introduction: New People, New Places, New Politics in The Hard SF Renaissance, New York, Tor, 2002, ISBN 0-312-87635-1.
  3. ^ Gary Westfahl, Introduction in Cosmic Engineers: A Study of Hard Science Fiction (Contributions to the Study of Science Fiction and Fantasy), Greenwood Press, 28 febbraio 1996, p. 2, ISBN 0313297274. URL consultato il 7 ottobre 2007.
    «hard science fiction ... the term was first used by P. Schuyler Miller in 1957».

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 53051251 LCCN: n82243322