Paul Leni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paul Josef Leni (Stoccarda, 8 luglio 1885Los Angeles, 2 settembre 1929) è stato un regista e scenografo tedesco figura chiave del cinema espressionista.

Fra le sue opere più popolari vi sono Il gabinetto delle figure di cera (1924), Il castello degli spettri (1927) e L'uomo che ride (1928).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Paul Leni cominciò la propria carriera artistica a 15 anni nel campo della pittura e del disegno, per poi lavorare nell'ambiente teatrale come attore e soggettista, ma soprattutto costumista e scenografo. Verso il 1914 divenne direttore artistico per film tedeschi. Esordì alla regia nel 1916 con Das Tagebuch des Dr. Hart e in seguito acquisì grande notorietà con La scala di servizio (1921) o Il gabinetto delle figure di cera (1924).

Nel 1927, su invito di Carl Laemmle si trasferì negli Stati Uniti e iniziò a collaborare per la Universal, realizzando classici come Il castello degli spettri (1927), L'uomo che ride (1928) e Il teatro maledetto (1929).

Sfortunatamente, il suo genio artistico si interruppe prematuramente proprio nel 1929, quando Paul Leni morì di sepsi.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Scenografo[modifica | modifica sorgente]

Costumi[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 74027657 LCCN: n88083570