Otto Geßler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Otto Karl Gessler

Otto Karl Gessler (Ludwigsburg, 6 febbraio 1875Lindenberg im Allgäu, 24 marzo 1955) è stato un politico tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gessler nacque a Ludwigsburg nel Regno del Württemberg. Egli studiò legge a Erlangen, Tubinga ed a Lipsia, ricevendo quindi il dottorato nel 1900. Successivamente Gessler divenne sindaco di Ratisbona e signore-sindaco di Norimberga. A causa della propria precaria condizione di salute non fu coinvolto nella Prima guerra mondiale.

Gessler si dedicò dunque alla politica e nel 1919 fu uno dei fondatori del PDT. Dopo il Putsch Kapp assunse l'incarico di Reichswehrministerium da Gustav Noske. Come Reichswehrminister fu stretto collaboratore di Hans von Seeckt. Per l'accusa di anomalie finanziarie associate al suo ministero e collegate all'armamento segreto del Reichswehr (lo scandalo Phoebus) Gessler dovette dimettersi dai propri incarichi nel gennaio del 1928. Dal 1928 al 1933 egli fu presidente della Volksbund Deutsche Kriegsgräberfürsorge (Commissione tedesca per i cimiteri di guerra) e del Bund zur Erneuerung des Reiches. Dopo la Machtergreifung del partito nazista, egli si ritirò dalla politica nel 1933. Egli venne quindi segretamente introdotto nei piani di resistenza che miravano a rovesciare il governo di Hitler e venne quindi arrestato il 20 luglio 1944 con l'accusa di cospirazione dopo i falliti attentati ai danni del fuhrer. Venne internato in campo di concentramento ove rimase sino al termine del conflitto.

Dopo la Seconda guerra mondiale, Gessler si fece promotore della Croce Rossa tedesca di cui fu consigliere dal 1950 al 1952.

Dal 1950 al 1955 Gessler fu inoltre membro del senato bavarese e l'ospedale di Lindenberg im Allgäu venne dedicato alla sua memoria dopo la sua morte in loco nel 1955.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Croce al Merito con placca dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce al Merito con placca dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Otto Geßler: Reichswehrpolitik in der Weimarer Zeit. Stuttgart 1958
  • Peter Hoffmann: Widerstand, Staatsstreich, Attentat. Der Kampf der Opposition gegen Hitler. München: Piper 1969, 1985
  • Heiner Möllers: Reichswehrminister Otto Geßler. Eine Studie zu »unpolitischer« Militärpolitik in der Weimarer Republik. Frankfurt a.M. 1998

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Sindaco di Norimberga Successore
Georg von Schuh 1913-1919 Hermann Luppe
Predecessore Ministro della Difesa della Repubblica di Weimar Successore
Gustav Noske 1920-1928 Wilhelm Groener
Predecessore Ministro dell'Interno della Repubblica di Weimar Successore
Martin Schiele 1925-1926 Wilhelm Külz

Controllo di autorità VIAF: 25357901 LCCN: no92026676

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie