One Must Fall 2097

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
One Must Fall 2097
Sviluppo Diversions Entertainment
Pubblicazione Epic MegaGames
Ideazione Rob Elam
Serie One Must Fall
Data di pubblicazione 1994
Genere Picchiaduro a incontri
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma MS-DOS
Supporto dischetto, CD-ROM o download
Requisiti di sistema Processore 386

One Must Fall 2097 è un videogioco picchiaduro a incontri, il secondo della serie One Must Fall, il primo ad essere commercializzato. Realizzato nel 1994 da Epic MegaGames, consiste in combattimenti tra robot per la maggior parte antropomorfi.

Nel 1999 il gioco è stato dichiarato freeware. Precedentemente ha rappresentato un insuccesso a livello commerciale[senza fonte].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2097 i governi non sono altro che marionette in mano alle multinazionali. Una di queste è la WAR - World Aeronautics and Robotics che, nata come produttrice di robot per il supporto agli umani durante i viaggi nello spazio, in seguito ha costruito la prima stazione spaziale attiva. I robot della WAR sono poi diventati i migliori sul mercato grazie al sistema di controllo gestito da un unico uomo il cui cervello è collegato alla macchina in remoto. Il "pilota" diventa praticamente il robot a tutti gli effetti. In questo modo WAR viene appoggiata da tutti i governi e diventa una superpotenza, con i propri segreti. Per rendere agli occhi di tutti la propria posizione meno formale e oscura, organizza una serie di tornei tra robot creando un vero e proprio business televisivo, promettendo al vincitore un posto di comando su una stazione spaziale. In realtà però è una scusa per testare segretamente le sue nuove tecnologie.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

One Must Fall è un picchiaduro a incontri in cui, oltre alle abilità dei robot, è possibile modificare anche le abilità del pilota, guadagnando soldi durante i combattimenti. Ogni robot ha a disposizione alcune mosse speciali direttamente collegate alle proprie abilità e aspetto fisico. È caratterizzato da schermate in grado di interagire con i combattenti.

  • La modalità arcade ci vede affrontare uno dopo l'altro i robot fino alla sfida finale con il boss Nova. Le abilità di ognuno non sono modificabili ed è possibile decidere soltanto il livello di difficoltà generale. In questa modalità potremo scegliere uno dei piloti principali presenti nel gioco, ognuno con una propria storia e motivazioni personali.
  • La modalità torneo e suddivisa in più competizioni il cui ingresso ha un costo preciso (i soldi vengono guadagnati nei combattimenti) e per ogni torneo cambia il numero di partecipanti e le loro abilità. Questa modalità permette di modificare il proprio robot acquistando e vendendo potenziamenti, e a volte perdendoli anche, nel caso in cui il robot dopo un combattimento abbia riportato più danni di quanti il denaro in nostro possesso possa riparare. Oltre ad aumentare velocità e resistenza del nostro robot, possiamo fare altrettanto con il nostro pilota virtuale. Questo, per fare un esempio, significa che possiamo spendere i soldi guadagnati comprando solo la velocità: avremo così un robot che esegue mosse fulminee, ma che va al tappeto appena viene toccato. Durante le competizioni possiamo poi acquistare anche altri robot e scegliere quale utilizzare nei prossimi incontri.

In questa modalità potremo creare un nostro pilota personalizzato, scegliendone il nome ed il volto (con una scelta di ritratti ridottissima ma, considerata l'epoca, è già tanto che ci sia) ed inoltre, una volta partecipato ad un torneo particolarmente importante e difficile, diviene disponibile all'acquisto il potentissimo robot Nova.

I Robot[modifica | modifica wikitesto]

Ogni robot in One Must Fall ha una propria storia e alcune caratteristiche particolari che lo differenziano in modo sostanziale dagli altri, sia per struttura fisica che per abilità nel combattimento.

  • Jaguar (costruito il 4 dicembre del 2070): utilizzato dai ricchi come guardia del corpo, è molto versatile nonostante il suo peso. Ha un cannone integrato e può saltare due volte la sua altezza. La scelta migliore per i principianti.
  • Shadow (costruito nel gennaio 2096): uno dei progetti segreti della WAR, è in grado di creare una proiezione di sé che sfortunatamente dura solo pochi secondi.
  • Thorn (costruito il 4 luglio 2074): uno dei robot più popolari, ha montate sulle braccia delle lunghe lame che gli permettono di agganciare e far volare gli avversari.
  • Pyros (costruito il 5 giugno 2076): utilizzato nello spazio si sposta levitando grazie a due potenti motori che utilizza come arma per dar fuoco agli avversari.
  • Electra (costruito l'8 marzo 2077): utilizzato nell'esplorazione di Giove, può produrre scariche elettriche grazie ad un particolare cristallo.
  • Katana (costruito il 10 novembre 2078): monta al posto delle mani due lame e grazie al peso di queste riesce a compiere delle spettacolari evoluzioni mortali.
  • Shredder (costruito il 30 febbraio 2086): progettato per le miniere, il robot può sparare letteralmente le proprie mani affilate.
  • Flail (costruito il 19 maggio 2083): con delle catene collegate a delle lame sopra le braccia e ruote al posto delle gambe, è il robot più particolare del gioco.
  • Gargoyle (costruito il 16 marzo 2068): sfoggia delle ali di titanio con cui può volare ed ha una struttura leggera che lo rende molto veloce.
  • Chronos (costruito il 31 ottobre 2072): utilizza un'arma in grado di fermare il tempo ed è in grado di teletrasportarsi.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • I tre protagonisti del videogioco Jazz Jackrabbit hanno un cameo nella modalità Torneo. È possibile infatti affrontare Jazz, Devan Shell o Eva Earlong come personaggi segreti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]