Oltenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lo stemma dell'Oltenia
La regione storica dell'Oltenia, nel sud-ovest della Romania

L'Oltenia (in passato chiamata anche Valacchia Minore, Valacchia Alutana o Valacchia Cesarea) è una regione storico-geografica dell'Europa Centrale e della Romania.

È racchiusa tra il Danubio, le Alpi Transilvaniche e il fiume Olt. Il territorio dell'Oltenia oggi è occupato dai distretti romeni di Mehedinţi, Gorj, Dolj, Vâlcea e Olt. La città principale della regione è storicamente individuata in Craiova.

Ha un clima temperato. Nella sua zona sottocarpatica si trovano le terme di Olănesti, Călimanesti Căciulata, Govora, i monasteri di Horezu e Cozia, le grotte " Peşterea Muierii " e Polovragi. Sull'autostrada Drobeta - Târgu Jiu si può visitare il monastero di Tismana. Altre mete turistiche sono il ponte di Traiano sul Danubio (costruito da Apollodoro di Damasco, negli anni 103 - 105 d.C., durante la conquista della Dacia), il forte romano costruito al tempo dell'imperatore Adriano, la idro-centrale di "Porţile de Fier" (presso le gole dette le porte di ferro).

Nella capitale della contea di Gorj, Târgu Jiu si possono ammirare le opere del famoso scultore Constantin Brâncuşi, "Poarta sărutului" (La porta del bacio), "Masa tăcerii" (La mensa del silenzio) e "Coloana infinitului" (La colonna dell'infinito).

All'Oltenia sono legate, per nascita o radici, diverse personalità della musica come Francisco José Debali (Debály Ferenc József), Maria Tănase, Maria Lătăreţu, della politica come il ministro Nicolae Titulescu, della letteratura come Marin Sorescu, il comico Amza Pellea.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania