Territorio di Herța

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Suddivisione etnica dell'Oblast' di Černivci
Regioni storiche nell'Oblast di Černivci, il ținutul Herța è in blu

Il Territorio di Herța o anche Hertza (in rumeno Ținutul Herța) è una sub-regione storica della Romania corrispondente approssimativamente all'attuale Raion Herta, facente parte dell'Oblast' di Černivci.

In base al censimento ucraino del 2001, dei 32.000 abitanti più del 93% si dichiara di etnia rumena (91,5%) o moldava (2,3%)[1] che è maggioranza in tutti i comuni e villaggi del raion eccetto Mamornița, situato a nord-ovest.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Questo territorio, cuscinetto tra la Bucovina e la Bessarabia, è sempre stato legato al Principato di Moldavia e al Regno di Romania dopo la costituzione di quest'ultimo nel 1862 e non ha mai fatto parte dell'Impero Russo. Fu occupato dalle truppe dell'Unione Sovietica nel 1940 per motivi di ordine strettamente strategico-militare nonostante questa cessione non fosse menzionata nel Patto Ribbentrop-Molotov e non fosse richiesta nell'ultimatum inviato dal governo di Mosca alla Romania. La guarnigione romena che presidiava il territorio non aveva ricevuto da Bucarest l'ordine di ritirarsi entro i nuovi confini, ordine che era stato impartito invece alle truppe romene presenti in Bucovina e in Bessarabia. Fu aggredita di sorpresa e annientata dall'armata rossa. Quasi tutti i militari romeni caddero in combattimento o furono passati per le armi dopo la resa. Nel 1947 il territorio fu assegnato all'Unione Sovietica e dal 1991 appartiene all'Ucraina.

A seguito del Trattato d'Amicizia tra Ucraina e Romania firmato nel 1997, precondizione per l'appartenenza alla NATO e per una prospettata adesione romena alla Comunità Europea, il governo di Bucarest rinunciò a malincuore ad ogni contenzioso territoriale (riguardante non solo questo territorio, ma anche il Delta del Danubio e l'Isola dei Serpenti, l'unica isola in mare aperto appartenuta alla Romania). La rinuncia del governo di Bucarest è stata contestata ancora nel 2007 sia da parte di gruppi irredentisti rumeni che da parte di popolazioni di etnia rumeno/moldava che vivono in Ucraina.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ collezione di articoli sul territorio. URL consultato il 30 agosto 2012.
Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania