Oberkommando der Luftwaffe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Oberkommando der Luftwaffe o OKL era il comando supremo della Luftwaffe, l'aviazione militare tedesca, durante la seconda guerra mondiale.

L'OKL era comandato da un capo di stato maggiore:

L'OKL era diviso in otto direttorati (operazioni, organizzazione, addestramento, spostamenti delle truppe, intelligence, equipaggiamenti e rifornimenti, archivi storici e gestione del personale) e in diciassette ispettorati:[1][2][3]

  • Luftwaffen Inspektion 1 – Ricognizione
  • Luftwaffen Inspektion 2 – Bombardieri e cacciabombardieri in picchiata (Inspekteur der Kampfflieger)
  • Luftwaffen Inspektion 3 – Caccia, Zerstörer, supporto ravvicinato e armamenti (Inspekteur der Jagdflieger)
  • Luftwaffen Inspektion 5 – Sicurezza aerea ed equipaggiamento
  • Luftwaffen Inspektion 6 – Veicoli terrestri a motore
  • Luftwaffen Inspektion 7 – Comunicazioni
  • Luftwaffen Inspektion 8 – Aviazione navale (dismesso nel 1942)
  • Luftwaffen Inspektion 9 – Scuole di addestramento piloti
  • Luftwaffen Inspektion 10 – Servizio e addestramento truppa
  • Luftwaffen Inspektion 11 – Forze aviotrasportate
  • Luftwaffen Inspektion 12 – Navigazione
  • Luftwaffen Inspektion 13 – Difesa aerea (sotto il controllo del segretario di stato per l'aviazione)
  • Luftwaffen Inspektion 14 – Sanità
  • Luftwaffen Inspektion 15 – Zone della difesa aerea
  • Luftwaffen Inspektion 16 – Ricerca e salvataggio (sotto il Seenotdienst).
  • Luftwaffen Inspektion 17 – Truppe per la costruzione di strutture e prigionieri di guerra (sotto il controllo del segretario di stato per l'aviazione)
  • Luftwaffen Inspektion 18 – Unità campali

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ USWD 1995, pp. 37-188.
  2. ^ Boog, Krebs, Vogel 2006, pp. xxvii e 237.
  3. ^ Nielsen 1959, pp. 81-260.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]