Hans Jeschonnek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Hans Jeschonnek (Hohensalza, 9 aprile 1899Rastenburg, 18 agosto 1943) è stato un generale tedesco, che partecipò alla prima guerra mondiale e fu capo dello staff generale della Luftwaffe durante la seconda guerra mondiale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Promosso a sottotenente nel 1917, entrò a far parte della Luftwaffe e divenne un asso. Jeschonnek lavorò per un dipartimento del Ministero della Reichswehr, responsabile costruzione di aeroplani proibiti dal Trattato di Versailles. Venne promosso capitano nel marzo 1934 e maggiore il 1º aprile 1935. Il primo giorno della Campagna di Polonia Jeschonnek chiamò l'ambasciata tedesca a Mosca per richiedere all'Unione Sovietica di poter utilizzare le stazioni radio di Minsk affinché i piloti tedeschi potessero colpire alcuni obiettivi polacchi. Il 27 ottobre 1939 fu decorato con la Croce di Cavaliere della Croce di Ferro.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 13242265 LCCN: n2009025834

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie