Nicola Fiorenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nicola (Nicolò) Fiorenza (Napoli, ... – Napoli, 13 aprile 1764) è stato un compositore e violinista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Maestro napoletano del XVIII secolo che contribuì alla fervida attività musicale della città partenopea che si presentava come uno dei centri musicali europei più importanti, con i suoi teatri, le sue accademie e soprattutto i quattro conservatori della città, divenuti fucina di musicisti e virtuosi sin dalla metà del Seicento.

Nicola Fiorenza, nonostante l'oblio moderno in cui si sia venuto a trovare, non dovette passare inosservato ai suoi contemporanei. Le sue composizioni risalgono a un periodo che spazia dal 1727 al 1738. Dal 1734 al 1740 suonò nella Real Cappella e con l'orchestra del Teatro San Bartolomeo; a partire dal 1743 fu docente di violino, violoncello e contrabbasso presso il Conservatorio di Santa Maria di Loreto.

Non molte sono le composizioni rimaste di questo musicista dal carattere difficile, ma la loro qualità e la forte personalità che traspare le rendono certamente fra le più interessanti fra quelle prodotte a Napoli nel primo Settecento.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

A Fiorenza sono riconducibili una trentina di composizioni, in gran parte brani strumentali, contraddistinti da una grande libertà formale in cui s'innestano e si succedono momenti di ampio lirismo a trovate ritmiche fortemente contrastanti e non di rado bizzarre che dovevano costituire una delle caratteristiche della personalità di Fiorenza.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 79436621 LCCN: n97865908