Nantechilde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nantechilde, o Nantilde (... – 646), fu regina dei Franchi, di Neustria e di Burgundia (per un breve periodo di tutti i Franchi), tra il 530 e il 539, in quanto seconda moglie di Dagoberto I. Poi fu reggente per conto del figlio Clodoveo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Secondo il cronista Fredegario, Nantechilde, di cui non si conoscono gli ascendenti, fu la seconda moglie di Dagoberto I[1]. Naintechilde era una delle ragazze di servizio di camera della regina, Gomatrude, che, verso il 630, era stata ripudiata; nello stesso anno, a Parigi, Nantechilde sposò Dagoberto I[1], il re di tutti i Franchi, escluso il regno d'Aquitania.

Durante il matrimonio, Dagoberto sposò altre due donne, Wulfegonda e Bertechilde che convissero in una situazione di poligamia (tre mogli contemporaneamente)[2].

Nel 633, Dagoberto fu costretto a cedere alle pressioni degli Austrasiani concedendo loro nuovamente l’indipendenza e nominando loro re il suo primogenito, Sigeberto III[3], di circa tra anni, che era nato da una concubina, Ragnetrude[4]. Sigeberto III regnò sotto la custodia del maggiordomo di palazzo Pipino di Landen e del vescovo di Metz, Arnolfo di Metz e dopo la morte di quest'ultimo, del vescovo Cuniberto di Colonia.

Nel 639, alla morte del marito, Dagoberto I[5], dopo diciassette anni di regno[6], l’Austrasia continuò a essere governata da Sigeberto III, mentre i regni di Neustria e di Borgogna furono ereditati dal figlio maschio di Naintechilde, Clodoveo, che aveva solo sei anni, per cui la reggenza venne esercitata dalla madre assieme al maggiordomo di palazzo di Neustria e di Burgundia, Aega[7], che nel 642 morì[8], lasciando Nantechilde, unica reggente.
Ercinoaldo prese il posto di Aega come maggiordomo di palazzo di Neustria e di Burgundia[9].

Nel 646, sempre secondo Fredegario, la regina madre Naintechilde, assieme al figlio Clodoveo, nominarono Flaocado maggiordomo di palazzo di Burgundia[10].

Naintechilde morì in quello stesso anno[10]

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Nantechilde a Dagoberto I aveva dato quattro figli:

  • Clodoveo (ca. 633[11]-657), re dei Franchi di Neustria e di Burgundia
  • Regintrude, di cui si hanno scarse notizie
  • Irmina, di cui si hanno scarse notizie
  • Adele, che fondò un monastero di cui fu la prima badessa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Fredegario, Fredegarii scholastici chronicum, Pars quarta, LVIII
  2. ^ Fredegario, Fredegarii scholastici chronicum, Pars quarta, LX
  3. ^ Fredegario, Fredegarii scholastici chronicum, Pars quarta, LXXVI
  4. ^ Fredegario, Fredegarii scholastici chronicum, Pars quarta, LIX
  5. ^ Fredegario, Fredegarii scholastici chronicum, Pars quarta, LXXIX
  6. ^ (LA) Regum Merawingiorum Genealogiae , pag 308, 1
  7. ^ (LA) Cronicon Mossiacensis , pag 287, 13 - 17
  8. ^ (LA) Cronicon Mossiacensis , pag 287, 19
  9. ^ (LA) Cronicon Mossiacensis , pag 287, 20
  10. ^ a b Fredegario, Fredegarii scholastici chronicum, Pars quarta, XC
  11. ^ Fredegario, Fredegarii scholastici chronicum, Pars quarta, LXXVI

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti primarie[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]