Myotis schaubi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Vespertilio di Schaub
Immagine di Myotis schaubi mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Myotinae
Genere Myotis
Specie M.schaubi
Nomenclatura binomiale
Myotis schaubi
Kormos, 1934

Il vespertilio di Schaub (Myotis schaubi Kormos, 1934) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi diffuso nel Caucaso.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 45 e 48 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 42 e 44 mm, la lunghezza della coda tra 37 e 45 mm, la lunghezza delle orecchie tra 14 e 18 mm e un peso fino a 9 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La pelliccia è lunga e densa. Le parti dorsali variano dal grigio chiaro al giallo-brunastro, mentre le parti ventrali sono grigio-biancastre. Il muso è allungato e rosato. Le orecchie sono lunghe e strette, il trago è lungo e sottile. Le membrane alari sono ampie e attaccate posteriormente alla base delle dita dei piedi, i quali sono piccoli. La coda è lunga ed è inclusa completamente nell'ampio uropatagio. Il calcar è privo di carenatura.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

In estate si rifugia nelle feritoie dei fabbricati e di falesie rocciose, mentre in inverno iberna in siti sotterranei.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nel Caucaso meridionale, tra l'Armenia e Azerbaijan meridionali, Turchia orientale e nella parte settentrionale dei Monti Zagros, nel nord dell'Iran. La specie fu inizialmente descritta da resti fossili ritrovati in Ungheria.

Vive nelle zone montagnose aride.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Sono state riconosciute 2 sottospecie:

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerati i continui problemi sulla sua tassonomia e sull'assenza di informazioni recenti circa il suo effettivo areale, lo stato della popolazione, i requisiti ecologici e le eventuali minacce, classifica M.schaubi come specie con dati insufficienti (DD).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Sharifi, M. & Tsytsulina, K. 2008, Myotis schaubi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Myotis schaubi in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Aulagnier & Al., 2011, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Stephan Aulagnier & Al., Guide des mammiferes d'Europe, d'Afrique du Nord et du Moyen-Orient, Delachaux & Niestlé SA, Parigi, 2011, ISBN 9788889999707.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi