Murina tenebrosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Murina tenebrosa
Immagine di Murina tenebrosa mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Murininae
Genere Murina
Specie M.tenebrosa
Nomenclatura binomiale
Murina tenebrosa
Yoshiyuki, 1970

Murina tenebrosa (Yoshiyuki, 1970) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi endemico dell'isola di Tsushima, nel Mar del Giappone.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo di 50,5 mm, la lunghezza dell'avambraccio di 34 mm, la lunghezza della coda di 34,5 mm, la lunghezza della tibia di 14,4 mm e la lunghezza delle orecchie di 16 mm.[3]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La pelliccia è lunga, molto soffice, lanosa, lucida e si estende sulle ali fino all'altezza dei gomiti e delle ginocchia. Le parti dorsali sono marroni scure, mentre le parti ventrali sono bruno-giallastre al centro, con i fianchi simili alle parti dorsali. Il muso è stretto, allungato, con le narici protuberanti e tubulari. Gli occhi sono molto piccoli. Le orecchie sono grandi, ovali, arrotondate, ben separate tra loro, con il bordo anteriore convesso e con una rientranza sul bordo posteriore. Il trago è lungo circa la metà del padiglione auricolare, affusolato e con un piccolo lobo alla base posteriore. Il pollice è grande. Le membrane alari sono ampie e attaccate posteriormente alla base dell'artiglio dell'alluce. La coda è lunga ed inclusa completamente nell'ampio uropatagio, il quale è densamente ricoperto di peli sulla superficie dorsale. Il calcar è lungo.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

L'unico individuo conosciuto è stata catturato all'interno di una miniera abbandonata.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è conosciuta soltanto da un individuo femmina adulto catturato nel 1962 sull'isola di Tsushima, nel Mar del Giappone. Un esemplare catturato sulla vicina isola di Yakushima potrebbe appartenere a questa forma.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato che questa specie non è più stata catturata fin dal 1962 nonostante differenti spedizioni effettuate per osservarla e che è in atto una significativa distruzione delle foreste sull'isola dove vive, classifica M.tenebrosa come specie in grave pericolo (CR). Probabilmente è già estinta.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Maeda, K. 2008, Murina tenebrosa in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Murina tenebrosa in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Yoshiyuki, 1989, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • M. Yoshiyuki, A Systematic study of the Japanese Bats, National Science Museum, Tokyo, 1989.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi