Morris R. Jeppson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Morris Jeppson davanti l'Enola Gay

Morris Richard Jeppson (Carson City, 23 giugno 1922Las Vegas, 30 marzo 2010) è stato un militare statunitense, secondo tenente nelle forze aeree statunitensi durante la seconda guerra mondiale.

Ha partecipato inoltre come assistente e ufficiale test d'arma sull'Enola Gay, l'aereo che sganciò la prima bomba atomica della storia ad essere stata utilizzata in guerra.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Jeppson e il capitano William Parson avevano il compito di armare la bomba durante il volo dall'isola di Tinian al Giappone prima che raggiungessero Hiroshima e rimuovere le spolette della bomba, poco prima che venisse sganciata. Nel settembre 1945, a Jeppson è stato assegnato il Silver Star, in riconoscimento al servizio reso al suo paese. Intanto nel corso degli anni ha sempre rifiutato di parlare della missione atomica, per timore di rappresaglie contro lui e la sua famiglia. Accetterà di parlare della sua parte nella missione per la prima volta solo nel 1990, 45 anni dopo.

Negli anni cinquanta Jeppson ha lavorato come ricercatore al Lawrence Livermore National Laboratory, in California, contribuendo a sviluppare le armi termonucleari, molto più potenti e devastatrici delle atomiche. Altre grandi innovazioni tecnologiche che ha contribuito a sviluppare sono: la tecnologia delle microonde e gli stabilizzatori montati sugli elicotteri.

È scomparso nel 2010 all'età di 87 anni.

Una forte polemica venne provocata dalla messa all'asta da parte di Jeppson delle spine di sicurezza della bomba atomica, il governo degli USA ha cercato di bloccare la vendita visto che erano ritenute materiale segreto, le spolette erano protette dal segreto di stato, perché parte di un ordigno nucleare ancora classificato e Jeppson non era il proprietario legittimo del meccanismo. Il giudice della corte distrettuale respinse la richiesta del governo per due motivi: gli spinotti non sono più protetti dal segreto di stato e per quanto riguarda il diritto di Jeppson a impadronirsene, il giudice ha osservato che otto anni fa le spolette erano state esposte in un museo senza la minima obiezione del governo. La bomba durante il volo era protetta da una esplosione accidentale da quattro spine di sicurezza dello spessore di una sigaretta, di circa tre centimetri di lunghezza, inserite nell'impianto elettrico interno perché nessuno sbalzo di tensione azionasse il meccanismo. Jeppson aveva conservato due di queste e sono state vendute al fisico pensionato Clay Perkins per 167000 dollari ritenute da quest'ultimo gli oggetti più importanti del secolo scorso perché componenti del primo ordigno nucleare della storia.(fonte: Newton)

Controllo di autorità VIAF: 145842635

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie