Mira Nair

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mira Nair, 2008

Mira Nair (Bhubaneshwar, 15 ottobre 1957) è una regista e sceneggiatrice indiana, che vive e lavora a New York.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mira Nair nasce in una famiglia indiana del ceto medio. Studia sociologia all'università di Delhi. Durante quel periodo recita in una compagnia teatrale amatoriale. A 19 anni vince una borsa di studio ad Harvard e parte per gli Stati Uniti.

Il suo primo lungometraggio Salaam Bombay! vince la camera d'oro e il premio del pubblico al Festival di Cannes nel 1988, e riceve una nomination agli Oscar. Il film seguente, Mississippi Masala, una storia d'amore tra una giovane indiana e un afro-americano, vince tre premi alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia nel 1991. Nel 1995, in La famiglia Perez, con Anjelica Huston e Alfred Molina, descrive la vita dei rifugiati cubani a Miami.

Nel 2001 il suo film Monsoon Wedding - Matrimonio indiano, storia di un caotico matrimonio indiano panjabi, è un grande successo e vince un Leone d'Oro alla Mostra di Venezia. Nel 2004 il suo film La fiera della vanità (Vanity Fair) fa parte della selezione ufficiale della 61ª Mostra di Venezia.

Recita anche in alcuni dei suoi film (My Own Country, La famiglia Perez, Mississippi Masala) e oltre a dirigerli ha scritto la sceneggiatura di Kamasutra (Kama Sutra: A Tale of Love) e Salaam Bombay!. Attualmente insegna all'università di Columbia a New York.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 117657879 LCCN: n86025074