Mergus serrator

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Smergo minore
Mergus serrator.jpg
Mergus serrator
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Anseriformes
Famiglia Anatidae
Sottofamiglia Anatinae
Tribù Mergini
Genere Mergus
Specie M. serrator
Nomenclatura binomiale
Mergus serrator
Linnaeus, 1758
Areale

Mergus serrator distr.png

Lo smergo minore (Mergus serrator) è un'anatra tuffatrice.

Il suo habitat di nidificazione sono i laghi e i fiumi d'acqua dolce lungo tutto il Nordamerica settentrionale, la Groenlandia, l'Europa e l'Asia. Nidifica sul suolo in luoghi riparati nei pressi dell'acqua. È un migratore e molti degli individui che nidificano a settentrione passano l'inverno nelle acque costiere del lontano sud.

Lo smergo minore adulto è lungo 52–58 cm ed ha un'apertura alare di 67–82 cm. Ha una cresta appuntita ed un becco rosso lungo e sottile dai margini seghettati. I maschi adulti hanno la testa scura con riflessi verdi, collo bianco con petto rugginoso, dorso nero e regioni inferiori bianche. Le femmine adulte hanno la testa rugginosa ed il corpo grigiastro. I giovani sono come la femmina, ma sono privi del collare bianco ed hanno una macchia sulle ali più piccola.

Il richiamo della femmina è un ruspante prrak prrak, mentre quello del maschio è un'esile serie di singhiozzi e starnuti.

Gli smerghi minori si immergono e nuotano sott'acqua. Si nutrono soprattutto di piccoli pesci, ma anche di insetti acquatici, crostacei e rane.

Lo smergo minore è una delle specie protette dall'Agreement on the Conservation of African-Eurasian Migratory Waterbirds (AEWA).

Lo smergo minore è uno degli uccelli più veloci nel volo orizzontale.

Dopo aver catturato un pesce, uno smergo viene inseguito da un gabbiano anellato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2004, Mergus serrator in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli