Menjil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Menjīl
città
منجیل
Menjīl – Veduta
Localizzazione
Stato Iran Iran
Regione Gilan
Provincia Rudbar
Circoscrizione Centrale
Territorio
Coordinate 36°44′N 49°24′E / 36.733333°N 49.4°E36.733333; 49.4 (Menjīl)Coordinate: 36°44′N 49°24′E / 36.733333°N 49.4°E36.733333; 49.4 (Menjīl)
Altitudine 381 m s.l.m.
Abitanti 16 028[1] (2006)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+3:30
Cartografia
Mappa di localizzazione: Iran
Menjīl

Menjīl o Manjīl (farsi منجیل) è una città della provincia di Rudbar, circoscrizione Centrale, nella regione di Gilan. Aveva, nel 2006, una popolazione di 16.028 abitanti.

Per la sua posizione geografica, nel punto dove si incanalano i venti provenienti dai monti Elburz e diretti verso la pianura di Qazvin, è nota per essere una città particolarmente ventosa. Importante il suo parco eolico[2], impianto che ha una potenza di 9,7 MW[3]. Si trova inoltre vicino alla diga sul fiume Sefid, costruita negli anni sessanta, altra fonte di energia elettrica.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Ci sono nella zona numerosi siti di scavi archeologici[4][5] data la sua ricca storia culturale collegata alla setta dei nizariti (ismailiti) di Ḥasan-i Ṣabbāḥ, conosciuti anche come gli Assassini. Si sono trovati anche manufatti risalenti a II-III millennio a.C.

Menjīl è stata teatro, il 12 giugno 1918, della battaglia tra le forze congiunte britanniche e dell'Armata bianca e le truppe del Movimento costituzionalista del Gilan capeggiate da Mirza Kouchek Khan che avrebbe poi fondato la Repubblica Sovietica di Gilan.

Assieme a Rudbar e Lowshan, la città ha subito pesantemente il terremoto del 1990[6].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DEENESFR) Stefan Helders, World Gazetteer: Menjīl - profile of geographical entity including name variants. [collegamento interrotto]
  2. ^ Harnessing wind energy at Manjil area located in north of Iran
  3. ^ Wind Energy in Iran
  4. ^ 4000-year-old remains unearthed in Iran
  5. ^ Latest Archaeological News From Iran
  6. ^ [1]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]