Elburz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Coordinate: 36°04′33″N 51°47′46″E / 36.075833°N 51.796111°E36.075833; 51.796111

Elburz
Elburz
Il monte Damavand Amol
Continente Asia
Stati Iran Iran
Armenia Armenia
Turkmenistan Turkmenistan
Afghanistan Afghanistan
Cima più elevata Damavand (5.610 m s.l.m)
Larghezza 130 km
Età della catena Devoniano

Gli Elburz (in persiano البرز), anche chiamati Alburz o Alborz, sono una catena montuosa nell'Iran settentrionale che si estende nell'Armenia nord-orientale, appena a sud del Caucaso e ai confini dell'Iran con Turkmenistan e Afghanistan. La più alta vetta del medio oriente, il Damavand, si trova proprio in questa catena (nel distretto di Amol) e raggiunge i 5671 metri.

I monti Elburz formano una barriera fra il mar Caspio meridionale e l'Altopiano iraniano. La catena montuosa si estende in larghezza per soli 60-130 km. A livello geologico, consiste di una serie di sedimenti risalenti all'era Devoniana.

Anche a causa dei suoi inverni nevosi ci sono piste da sci e rifugi, alcuni dei quali sono considerati i migliori del Medio oriente. Alcuni dei più noti sono: Dizin, Shemshak, Tochal e Darbashar.

Nella letteratura persiana gli Elburz occupano un ruolo centrale, similmente al Shahnama, e fanno anche parte della mitologia antica. Si pensa che i monti fossero la dimora di Pershotan, un messia aspettato dai devoti del Zoroastrismo.

Non devono essere confusi, data la somiglianza del nome, con il monte Elbrus del Caucaso, che ugualmente prende il suo nome dal monte Harā Bərəzaitī della mitologia persiana.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Geografia