Massiccio dei Maures

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massiccio dei Maures
Massiccio dei Maures
Scorcio
Continente Europa
Stati Francia Francia
Catena principale Massicci di Bassa Provenza
Cima più elevata Sommets de la Sauvette (780 m s.l.m)
Lunghezza 60 km
Larghezza 30 km

Il Massiccio dei Maures è un massiccio montuoso ercinico situato in Provenza-Alpi-Costa Azzurra, nel dipartimento del Var, tra le città di Hyères e Fréjus.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

In francese è detto massif des Maures (in occitano provenzale lei Mauras secondo la norma classica o lei Mauro secondo la norma mistraliana), quindi plurale, traducibile "i mori", a indicare il colore scuro delle rocce. Secondo alcuni è parola saracena[1] (araba? berbera?) o celtica[2].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il massiccio costituisce la cosiddetta Provenza cristallina, contrapposta alla Provenza calcarea e argillosa. Essendoci zone nelle quali lo strato ercinico si trova sopra lo strato permiano, è stata postulata l'ipotesi che il Maures non sia, profondamente, in continuazione col Massiccio Centrale, come parrebbe razionale, ma sia un'isola ercinica flottante su uno strato permiano a causa dell'orogenesi alpina.[3]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La Partizione delle Alpi del 1926 includeva il massiccio nel sistema alpino e lo legava alla sezione alpina Prealpi di Provenza.

Secondo la più moderna letteratura il massiccio, per la sua conformazione geologica, non fa parte del sistema alpino. Conseguentemente la SOIUSA lo esclude dalle Alpi e lo inserisce nei cosiddetti Massicci di Bassa Provenza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dominique Sourdel, Dictionnaire historique de l'islam, PUF, 2004, ISBN 978-2-13-054536-1
  2. ^ Etimologia di mori secondo Alinei, pagina 20.
  3. ^ Ipotesi del Maures flottante

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]