Macropus bernardus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Wallaroo di Woodward[1]
Black Wallaroo.JPG
Macropus bernardus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Metatheria
Superordine Australidelphia
Ordine Diprotodontia
Sottordine Macropodiformes
Famiglia Macropodidae
Sottofamiglia Macropodinae
Genere Macropus
Sottogenere (Osphranter)
Specie M. bernardus
Nomenclatura binomiale
Macropus bernardus
Rothschild, 1904

Il wallaroo di Woodward (Macropus bernardus Rothschild, 1904), noto anche come wallaroo nero o wallaroo di Bernard, è un marsupiale australiano appartenente alla famiglia dei Macropodidi.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il wallaroo di Woodward è una delle specie più piccole del genere Macropus: l’altezza è in media di un metro nei maschi e di 80 cm nelle femmine. Il dimorfismo sessuale riguarda anche il colore, che è quasi nero nei maschi e tra marrone e grigio nelle femmine.

Il muso, a differenza di altre specie del genere, è completamente glabro. Le orecchie sono abbastanza piccole.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Il suo areale è ristretto ad una piccola area montuosa della Terra di Arnhem, nel Territorio del Nord, tra il Fiume South Alligator e Nabarlek. Gli habitat sono vari: landa, prateria o foresta di eucalipti; preferisce zone che abbiano nelle vicinanze rocce che offrano rifugio[3].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

È un animale in genere solitario, la cui attività si svolge nelle ore che circondano il tramonto e l’alba; le ore centrali del giorno e della notte sono trascorse riposando. È estremamente timido e difficile da avvicinare[3].

Come tutti i canguri è erbivoro; si nutre per lo più di erba e foglie di arbusti.

La gestazione dura tra 31 e 36 giorni; dopo la nascita il cucciolo trascorre circa quattro mesi nel marsupio attaccato ad una mammella e altri due mesi nel marsupio, dove continua a rientrare per allattare ancora per diversi mesi.

Sono comuni nascite ritardate: se la femmina concepisce subito dopo il parto, l’embrione non si sviluppa fino a quando il nato precedente, pur rimanendo nel marsupio, non si stacca dalla mammella. La femmina può infatti ospitare nel marsupio due cuccioli di età diversa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Macropus bernardus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Lamoreux, J. & Hilton-Taylor, C. (Global Mammal Assessment Team) 2008, Macropus bernardus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  3. ^ a b Peter Menkhorst, A Field Guide to the Mammals of Australia, Oxford University Press, 2001, p. 118.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi