Little Voice - È nata una stella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Little Voice - È nata una stella
Titolo originale Little Voice
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1998
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Mark Herman
Soggetto Jim Cartwright
Sceneggiatura Mark Herman
Fotografia Andy Collins
Montaggio Michael Ellis
Musiche John Altman
Scenografia Don Taylor
Interpreti e personaggi
Premi

Little Voice - È nata una stella è un film di Mark Herman del 1998.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Laura è una ragazza che vive in una casa fatiscente in una città di mare del nord dell'Inghilterra. Da quando è morto suo padre Laura non ha più pronunciato una parola: ricevuto il soprannome di "Little Voice", vive reclusa in una soffitta ascoltando i dischi del padre. Le lunghe ore di ascolto dei dischi le hanno affinato un talento per imitare le voci delle grandi interpreti, da Judy Garland a Billie Holiday, da Shirley Bassey a Édith Piaf. Un giorno la madre, donna alcolizzata che non disdegna le compagnie maschili, porta in casa Ray Say, un talent-scout fallito. Anche Laura incontra qualcuno: Billy, un giovane timido e disadattato come lei che lavora per una compagnia telefonica. Ray Say sente casualmente cantare Laura e ne resta impressionato. L'uomo vorrebbe trasformare Little Voice in una star musicale; dopo lunghe pressioni Laura sembra cedere e accetta di esibirsi in pubblico.

Riprese[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato girato a Scarborough nel North Yorkshire.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]