Lingua pemon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pemon
Parlato in Venezuela, Brasile, Guyana
Persone 30.000
Classifica non nelle prime 100
Scrittura alfabeto latino
Tipo SVO, OVS
Filogenesi Lingue caribe
Codici di classificazione
ISO 639-3 aoc  (EN)
SIL aco  (EN)

La lingua pemon è una lingua caribe parlata in Venezuela, Brasile e Guyana.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

La lingua pemon è parlata da circa 30.000 persone, appartenenti al gruppo indigeno dei Pemon, in particolare nel parco nazionale di Canaima in Venezuela, nello stato brasiliano di Roraima, e in Guyana.

Tipologia[modifica | modifica sorgente]

La sintassi della lingua pemon segue la regola Soggetto Verbo Oggetto, alternandosi a Oggetto Verbo Soggetto[1].

Grammatica[modifica | modifica sorgente]

I pronomi in lingua pemon sono:

Pemon Italiano
yuré Io, me
amäre tu
muere, mesere lui, lei
urekon noi
ina noi (esclusivo)
amärenokon voi (plurale)
ichamonan loro, essi

Sistema di scrittura[modifica | modifica sorgente]

Fino al XX secolo, la lingua pemon era solo tramandata oralmente. In seguito ci furono tentativi da parte di missionari cattolici di creare un dizionario e una grammatica correlata. I missionari che più si occuparono di creare una lingua pemon scritta furono Armellada e Gutiérrez Salazar. L'alfabeto latino è la base della scrittura, con l'aggiunta di segni diacritici per rappresentare fonemi che non esistono nella lingua spagnola.[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1] La Transitividad en Japrería
  2. ^ http://ricardo.delgado.com/GUIA%20DE%20PEMON.pdf Guide for Pemon (Spanish)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gutiérrez Salazar, Msr Mariano: Gramática Didáctica de la Lengua Pemón. Caracas 2001. ISBN 980-244-282-8.
  • De Armellada, Fray Cesáreo y Olza, Jesús,s.j.: Gramática de la lengua pemón (morfosintaxis) (1999) Caracas, Publicaciones Ucab, Vicariato Apostólico del Caroní y Universidad Católica del Táchira. 289 pagine.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]