Parco nazionale di Canaima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Parque Nacional Canaima)
Parco nazionale di Canaima
Parque Nacional Canaima
Tipo di area Parco nazionale
Class. internaz. IUCN: II
Superficie a terra 30.000 km2 ha
Gestore Instituto Nacional de Parques (INPARQUES)
Angel falls.jpg
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Parco nazionale di Canaima
(EN) Canaima National Park
Venezuela 037.jpg
Tipo Naturali
Criterio (vii) (viii) (ix) (x)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1994
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Il Parco nazionale di Canaima (in spagnolo Parque Nacional Canaima) è un Parco Nazionale situato nello stato Bolívar, in Venezuela. Fu instaurato il 12 giugno del 1962 e dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nell'anno 1994.

Si estende per 30.000 km² (più grande del Belgio), fino alla frontiera con la Guyana e con il Brasile. Per le sue dimensioni, è considerato il parco nazionale più grande del mondo. Circa il 65 % del parco è occupato da mesetas di roccia chiamate tepuyes. Questi costituiscono un ambiente biologico unico, presentando inoltre un grande interesse geologico. I versanti scoscesi e le sue cadute d'acqua (incluso il Salto Angel, la cascata d'acqua più elevata del mondo, a quasi 1.000 m) formano paesaggi spettacolari.

Fauna[modifica | modifica sorgente]

Armadillo gigante (Priodontes maximus), lontra (perro de agua) gigante (Pteronura brasiliensis), formichiere gigante (Myrmecophaga tridactyla), giaguaro (Panthera onca), bradipo didattilo (pereza de dos dedos, Choloepus didactylus), Pitecia dalla testa bianca o Saki (mono viuda, Pithecia pithecia), scimmia satanasso (mono capuchino del Orinoco (Chiropotes satanas), roditore endemico del tepuy Roraima (Podoxymys roraimae), marsupiale endemico delle cime dei tepuy (Marmosa tyleriana), aquila arpia (Harpia harpyja), il pappagallo nano guacamaya (Diopsittaca nobilis), pappagallo scuro (cotorra morada, Pionus fuscus), sapito minero (Dendrobates leucomelas).

Flora[modifica | modifica sorgente]

Ci sono più di 300 specie endemiche solo nella Gran Sabana.

Idrografia[modifica | modifica sorgente]

Il parco include la totalità del bacino marginale destro del fiume Caronì, e due delle cascate più alte del mondo, il Salto Angel e il Kukenán e una grande quantità di cascate di minore altezza.

Tepuyes[modifica | modifica sorgente]

Tepuyes

I Tepuyes (tepuis) sono montagne con caratteristiche inimitabili, tra cui spiccano le pareti verticali e le cime praticamente piatte, sebbene esistano tepuy che fanno eccezione alla regola. Sulle sommità abitano una quantità importante di specie di vegetazione endemica molto specifica, alcune delle quali categorizzate come "carnivore".

Queste formazioni hanno un'età geologica che oscilla tra i 2000 e i 3000 milioni di anni, fatto che li rende una delle formazioni più antiche del pianeta. I tepuy più famosi sono: El Auyantepuy (da cui nasce il Salto Angel ), El Roraima, El Kukenan e El Chimantá, tra i molti.

Punti di attrazione turistica[modifica | modifica sorgente]

Vista delle cascate del lago Canaima

Settore Occidentale[modifica | modifica sorgente]

  • Laguna de Canaima
  • Salto El Sapo y El Sapito
  • Salto del Yuri
  • Rápidos de Mayupa
  • Pozo de la Felicidad (Saró Marú)
  • Isla Orquídea
  • Isla Ratón
  • El Salto Ángel o Parepakupá Merú
  • El Auyantepuy
  • Poblado Indígena de Kavac
  • Cueva Uruyén
  • Poblado Indígena de Kamarata
  • Comunidad Indígena de Wareipa
  • Salto el Encanto
  • Comunidad indígena Avak
  • Playa Roberto
  • Comunidad Indígena Kanwaripa
  • Río Caroní
  • Aldea Indígena La Maloca
  • Salto Kukenán (en el Tepuy Kukenán o Matawí)

Settore Orientale[modifica | modifica sorgente]

  • La Piedra de La Virgen
  • Salto El Danto
  • La Arenaria
  • Monumento al Soldado Pionero
  • Río Aponwao I
  • Balneario Tarotá
  • Quebrada Toroncito
  • Salto Toron merú
  • Salto Karuay
  • Salto Chinak merú (salto Aponwao)
  • Parupa
  • Anotén
  • Salto Chivatón
  • Misión de Kavanayen
  • Rápidos de Kamoirán
  • Salto Kama merú
  • Arapán merú (Quebrada de Pacheco)
  • Río Soruapa o Woimeri
  • Comunidad Indígena San Francisco de Yuruaní
  • Kako Parú o Quebrada de Jaspe
  • Urué merú
  • Puente Río Kukenán
  • Comunidad Indígena Paraitepui de Roraima
  • Comunidad indígena Wonkén
  • Monte Roraima.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Fonte di parte del materiale: UNESCO, seguendo le sue regole di riproduzione.

patrimoni dell'umanità Portale Patrimoni dell'umanità: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di patrimoni dell'umanità