Lingua garifuna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Garifuna
Parlato in Belize, Honduras, Guatemala, Nicaragua
Tipo VSO
Filogenesi Lingue arawak
 Lingue maipure
  Lingue maipure settentrionali
   Lingue caraibiche
Codici di classificazione
ISO 639-3 cab  (EN)
SIL cab  (EN)
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO-ICH-blue.svg Patrimonio immateriale dell'umanità
Lingua, danza e musica dei Garifuna
(EN) Language, dance and music of the Garifuna
Stati Belize Belize
Guatemala Guatemala
Honduras Honduras
Nicaragua Nicaragua
Proclamato nel 2001
Inserito nel 2008
Lista Lista rappresentativa del patrimonio
Settore Tradizioni ed espressioni orali
Scheda UNESCO (ARENESFR) 00001

La lingua garifuna (ISO 639-3 cab) è una lingua arawak parlata in Honduras, Guatemala e Belize. La lingua è anche parlata in Nicaragua, nella Costa dei Miskito.

La lingua è parlata dai discendenti degli Arawak che nel XVIII secolo furono costretti a fuggire dall'isola di Saint Vincent (Caraibi) e si stabilirono sulle coste dell'America centrale. Garifuna è un sinonimo di zambo.

Il garifuna ha dovuto subire a lungo la discriminazione e il predominio delle lingue europee ed è tuttora in pericolo di estinzione. Non è normalmente presente nei sistemi scolastici e viene insegnata in un solo villaggio.

La lingua garifuna è stata inserita nella lista dei Patrimoni orali e immateriali dell'umanità assieme alla musica e alla danza garifuna[1]. La lingua è ricca di racconti tradizionali (úraga) che venivano narrati nei raduni sociali.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ethnologue la lingua è parlata da 98 000 persone in Honduras (dato del 1993), da 16 700 persone in Guatemala, da 16 100 persone in Belize (2006).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ UNESCO Culture Sector - Intangible Heritage - 2003 Convention: Language, dance and music of the Garifuna. URL consultato il 23-10-2012.