Laura Perls

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Laura Perls, nata Lore Posner (Pforzheim, 15 agosto 190513 luglio 1990), è stata una psicologa e psicoterapeuta tedesca naturalizzata statunitense.

Laura Perls è nota soprattutto per il contributo fondamentale alla nascita ed allo sviluppo della Psicoterapia della Gestalt. Il suo interesse per la psicologia aveva avuto inizio con la lettura, a 16 anni, de L'interpretazione dei sogni di Sigmund Freud[1].

Nel 1930 Laura sposò Fritz Perls. I due si erano conosciuti lavorando presso l'Istituto di Psicologia a Francoforte. Nel 1933 entrambi i Perls emigrarono dalla Germania durante l'ascesa nazista, e si fermarono per dieci anni in Sudafrica. Qui scrissero il loro primo libro "Io, fame, l'aggressività", pubblicato nel 1942. Questo lavoro dà l'avvio alla nuova psicoterapia della Gestalt[1].

Nel 1951, trasferitisi a New York, i Perls insieme con Paul Goodman e Ralph Hefferline pubblicano "Gestalt Therapy: Excitement and Growth in the Human Personality". Dal 1952, con l'aiuto di Paul Goodman, istituirono il "New York Institute for Gestalt Therapy"[1].

Quando, dai primi anni sessanta, Frederick Perls iniziò a viaggiare più spesso a causa dell'impegno presso l'"Esalen Institute" in California, Laura rimase a New York.

Laura Perls morì nel 1990, all'età di 85 anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c James Fadiman, Robert Frager. Personality and personal growth. Prentice Hall, 2002. ISBN 9780130409614

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 79420412 LCCN: n78008383

psicologia Portale Psicologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di psicologia