La schiuma dei giorni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La schiuma dei giorni
Titolo originale L'Écume des jours
Autore Boris Vian
1ª ed. originale 1947
1ª ed. italiana 1965
Genere romanzo
Lingua originale francese
Protagonisti Colin

La schiuma dei giorni (L'Écume des jours) è un romanzo di Boris Vian pubblicato nel 1947, dall'editore Gallimard.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Colin è un ricco giovanotto il cui valletto, Nicolas, è un uomo pieno di risorse; possiede inoltre un'invenzione olfatto-musicale: il pianocktail.

Come in un valzer vorticoso, Colin incontra Chloé e la sposa in una pomposa cerimonia. In un atto di generosità, Colin dona un quarto del proprio matrimonio agli amici Chick e Alise cosicché anch'essi possano sposarsi. La felicità dovrebbe regnare tra entrambe le coppie, tuttavia Chloé si ammala durante la luna di miele: ha una ninfea in un polmone, condizione rara e dolorosa che può essere curata solo circondandola di fiori. Le spese per la cura sono proibitive e ben presto Colin finisce sul lastrico.

Nel frattempo, Chick diventa ossessionato dal filosofo Jean-Sol Partre e spreca soldi e energia nel collezionarne tutte le opere. Alise tenta di salvarlo dal disastro finanziario e di essere nuovamente al centro della sua attenzione; cerca quindi di persuadere Partre a non pubblicare altri libri e lo uccide a un suo rifiuto, vendicandosi anche con i librai.

Colin tenta disperatamente di trovare, invano, altri fiori per Chloé; il dolore per la sua morte è così forte che il suo topo domestico si suicida per evitare l'enorme tristezza.

Traduzioni[modifica | modifica sorgente]

È stato più volte tradotto in lingua inglese, con diversi titoli. La traduzione di Stanley Chapman è stata intitolata Froth on the Daydream; la traduzione di Brian Harper è stata intitolata Mood Indigo, Foam of the Daze. La prima edizione italiana dell'opera risale al 1965 e fu pubblicata da Rizzoli.[1]

Adattamenti[modifica | modifica sorgente]

Il romanzo è stato adattato nel 1968 in un film intitolato L'Écume des jours, diretto da Charles Belmont, con protagonisti Jacques Perrin, Marie-France Pisier, Sami Frey, Alexandra Stewart, Annie Buron e Bernard Fresson.

Ne è stata inoltre tratta un'opera teatrale con lo stesso titolo nel 1981 ad opera del compositore russo Edison Denisov.

Nel 2001 è stato oggetto di un altro adattamento cinematografico giapponese intitolato Chloe diretto da Go Riju e con Nagase Masatoshi. Il film è stato presentato al Festival di Berlino nel 2001.

Infine, nel 2012 il regista francese Michel Gondry ne ha iniziato a girare una nuova versione intitolata Mood Indigo - La schiuma dei giorni[2] e interpretata da Romain Duris e Audrey Tautou[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vian Boris, Sterpacuore, due romanzi: La schiuma dei giorni; Sterpacuore, Rizzoli Milano, libreriaincanto.it
  2. ^ Allociné.fr. URL consultato il 20 maggio 2012.
  3. ^ News su 35mm.it. URL consultato il 15 aprile 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura