La maledizione di Capistrano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La maledizione di Capistrano
Titolo originale The Curse of Capistrano
Altri titoli The Mark of Zorro
Capistrano2.jpg
Autore Johnston McCulley
1ª ed. originale 1919
Genere romanzo
Sottogenere avventura
Lingua originale inglese
Protagonisti Zorro

La maledizione di Capistrano (The Curse of Capistrano) è un romanzo breve del 1919 di Johnston McCulley e la prima opera in cui compare il personaggio fittizio di Zorro (zorro in spagnolo significa volpe). Fu pubblicato in cinque puntate nella rivista pulp All-Story Weekly da agosto a settembre 1919.[1] Fu quindi ripubblicato in volume nel 1924 con il titolo Il segno di Zorro (The Mark of Zorro) dalla casa editrice Grosset & Dunlap, dopo il grande successo dell'omonimo adattamento cinematografico del 1920.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il racconto segue la storia del californiano Don Diego Vega, alias Zorro, in compagnia del suo servo sordomuto Bernardo e della sua innamorata Lolita Pulido, così come dei loro rivali gli antagonisti il Capitano Ramon ed il Sgt. Gonzales nell'Alta California, dell'era messicana (1823–1846) pre-stato federato degli Stati Uniti d'America della California. È ambientato tra le storiche missioni, pueblos (città) come San Juan Capistrano, i ranchos spagnoli, e il paesaggio rurale della California.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ All-Story Weekly vol. 100 #2 (August 9, 1919) - vol. 101 #2 (September 6, 1919)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura