La fuga di Logan (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La fuga di Logan
Titolo originale Logan's Run
Autore William Francis Nolan, George Clayton Johnson
1ª ed. originale 1967
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza, distopia
Lingua originale inglese
Seguito da Il mondo di Logan

La fuga di Logan (Logan's Run) è un romanzo di fantascienza distopica del 1967 scritto a quattro mani da William Francis Nolan e George Clayton Johnson.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 2116 la sovrappopolazione del pianeta ha reso necessario un intervento legislativo che ha fatto sì che ogni individuo abbia una vita massima prestabilita di 21 anni. Ogni individuo nell'ultimo giorno di vita (vale a dire al giorno precedente il suo ventunesimo compleanno) viene portato in un luogo in cui viene ucciso in una cerimonia. Il controllo dell'età è garantito tramite l'uso di cristalli colorati impressi nel palmo della mano destra di ogni individuo. Il colore del cristallo varia a seconda dell'età della persona che lo porta diventando nero nell'ultimo giorno

Molte persone non condividono questa politica e per evitare di farsi uccidere cercano di scappare, per questo esiste un corpo apposito di persone incaricate di catturare queste persone ed eliminarle tramite una speciale pistola.

Logan 3 è uno di questi agenti, ma nutre una crescente simpatia per i fuggitivi e arrivato al suo Ultimo giorno decide di scappare anch'egli infilandosi in alcuni vecchi tunnel della metropolitana abbandonata in cerca della comunità di fuggitivi per potersi unire a loro.

Colori dei cristalli[modifica | modifica sorgente]

Colore Età
Giallo Nascita fino a 7 anni
Blu Da 7 fino a 14 anni
Rosso Da 14 fino all'Ultimo giorno (21 anni)
Rosso/nero Ultimo giorno (21 anni)
Nero Fine dell'Ultimo giorno (Morte)

Opere derivate[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Fumetti[modifica | modifica sorgente]

Con il titolo Logan's Run sono state realizzate anche due serie di fumetti:

  • La prima fu prodotta dalla Marvel Comics nella stagione 1976-1977 con 7 numeri, stampata anche in Inghilterra e tradotta in spagnolo e in italiano, la cui versione uscì sotto l’egida dell'Editoriale Corno.
  • La seconda nella metà degli anni ottanta, per opera di Nolan con la Malibu Graphics.

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Influenza nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

  • Il film L'uomo che fuggì dal futuro (Thx 1138) con Robert Duvall è un film del 1971 diretto da George Lucas e possiede una trama simile alla Fuga di Logan. L'umanità del XXV secolo si è da tempo rifugiata in agglomerati urbani sotterranei. Ma questo futuro è strettamente controllato dalle macchine, organizzato e determinato a diventare "perfetto", dove la perfezione diventa un pretesto per condizionare le menti di una società ormai soggiogata da una politica che non è più politica, e una religione che funge da sfogo per gli adepti drogati.
  • Il film Zardoz del 1974 diretto da John Boorman con Sean Connery, ha una trama simile al film La fuga di Logan. Sulla Terra postapocalittica dell'anno 2293 gli "immortali", la casta che raggruppa l'élite dei ricchi, potenti e più intelligenti dell'epoca storica precedente, grazie ad un progresso scientifico straordinario e scoperte tecnologiche rivoluzionarie, vivono eternamente in una comunità denominata Vortex.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]